CIGT | Lamborghini domina l’ultimo round di Vallelunga e conquista il titolo Sprint

Con Nemoto e Tujula

Yuki Nemoto e Tuomas Tujula hanno conquistato il titolo Sprint del Campionato Italiano Gran Turismo con Lamborghini nel finale di stagione svoltosi sabato e domenica a Vallelunga.
CIGT | Lamborghini domina l’ultimo round di Vallelunga e conquista il titolo Sprint

Dominio completo da parte di Lamborghini nell’ultimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo a Vallelunga. Due vittorie per la Casa di Sant’Agata Bolognese nelle due gare del weekend, con Yuki Nemoto e Tuomas Tujula che conquistano il titolo Sprint con il Vincenzo Sospiri Racing.

Un titolo fondamentale a fine 2020 per Lamborghini

Finale di stagione entusiasmante per la Lamborghini. Sul circuito di Vallelunga, i Lamborghini GT3 Junior Driver Nemoto e Tujula hanno conquistato il titolo della serie Sprint, grazie alla vittoria messa a segno sabato in Gara 1 guidando l’uno-due del Vincenzo Sospiri Racing, con Danny Kroes e Leonardo Pulcini secondi. La Casa di Sant’Agata Bolognese si riappropria pertanto della corona tricolore. Un trionfo che giunge a distanza di due anni dal successo conquistato da Giacomo Altoè e Daniel Zampieri, che a loro volta erano subentrati nell’albo d’oro del campionato ACI Sport a Michele Beretta e Alex Frassineti, i quali nel 2017 avevano inaugurato un ciclo. Stagione perfetta per il giapponese Nemoto ed il finlandese Tujula, che quest’anno hanno conquistato in totale due vittorie (al Mugello e appunto a Vallelunga), un secondo posto a Monza ed un terzo a Misano.

Il resoconto delle due gare di Lamborghini

In Gara 1 Tujula, nel primo turno di qualifica autore del terzo miglior tempo, si è avviato dalla seconda fila lottando durante il suo primo stint per le posizioni di testa. Dopo i pit-stop, grazie a una strategia perfetta del muretto box, Nemoto è rientrato in pista davanti a tutti e ci è rimasto fino alla bandiera a scacchi, che è stata data in regime di safety car. La vittoria ha consentito all’equipaggio del team Vincenzo Sospiri Racing di balzare in testa alla classifica e di conquistare il titolo nonostante l’uscita di pista di Gara 2, disputata con condizioni meteo molto difficili che non hanno comunque impedito a Lamborghini di coronare il weekend romano con una tripletta. Sotto la pioggia è ritornata al successo una vettura dell’Imperiale Racing, condivisa da Alex Frassineti e Giovanni Venturini. Ancora un secondo posto per Kroes e Pulcini, al loro quarto podio della stagione. Podio su cui sono saliti anche il factory driver Altoè e Jonathan Cecotto, terzi nella seconda manche, che in Gara 1 avevano già concluso quinti all’esordio sulla Huracán GT3 Evo della LP Racing.

Le dichiarazioni dei due nuovi campioni

Yuki Nemoto: «Sono arrivato in Europa quando ero poco più che ventenne e dopo quattro anni è giunto finalmente questo titolo. È veramente fantastico. Credo che sia la prima volta che un pilota giapponese vinca il titolo del GT italiano. Abbiamo avuto una stagione difficile, con tanti alti e bassi, ma abbiamo anche ottenuto due vittorie. Devo ringraziare il mio team e la Lamborghini».

Tuomas Tujula: «Questo è il mio secondo titolo italiano Gran Turismo, dopo avere vinto la Super GT Cup con il Vincenzo Sospiri Racing. Ma questo è anche il mio primo titolo in GT3. L’ultima gara non è andata come volevamo, ma fortunatamente durante la stagione abbiamo fatto un ottimo lavoro e alla fine è andato tutto bene ugualmente. Voglio ringraziare Lamborghini Squadra Corse, il team Vincenzo Sospiri Racing, la mia famiglia e tutti coloro che ci hanno supportato permettendoci di ottenere questo successo».

Copyright foto: Lamborghini

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati