FIA F2 | Sakhir, Gara 1: Tsunoda come un fulmine, Schumacher ipoteca il titolo

Il tedesco è a +14 da Ilott

Yuki Tsunoda conquista la vittoria di Gara 1 sul circuito esterno di Sakhir, mentre Mick Schumacher conclude 7° e mette sempre più le mani sul titolo della Formula 2.
FIA F2 | Sakhir, Gara 1: Tsunoda come un fulmine, Schumacher ipoteca il titolo

Gara 1 ricca di emozioni quella della Formula 2 vista oggi sul circuito esterno di Sakhir. Yuki Tsunoda riesce a vincere davanti a Guanyu Zhou ma è matematicamente fuori dalla lotta per il titolo, per il momento ipotecato da Mick Schumacher che si trova a +14 da Callum Ilott.

Tsunoda vince ancora, gran corsa di Zhou

Una crescita davvero sorprendente quella che ha mostrato Tsunoda nell’arco della stagione: il giovanissimo pilota giapponese di Carlin ha conquistato la terza vittoria dell’anno, impossessandosi momentaneamente del 3° posto nella generale. Il pupillo della Red Bull – di cui si vocifera addirittura un possibile approdo con AlphaTauri il prossimo anno – si è scatenato nel finale, sorpassando nel finale Robert Shwartzman e Nikita Mazepin per poi tenere sotto controllo Zhou; il cinese di UNI-Virtuosi aveva ricevuto addirittura una penalità di 5”, ma il margine rassicurante di oltre 6” su Mazepin non lo ha fatto retrocedere. Al momento rimane incerto il gradino più basso del podio: Mazepin ha chiuso per ben due volte in maniera aggressiva Felipe Drugovich, che ha rischiato seriamente di terminare la propria corsa contro il muro, e ora i commissari stanno prendendo la decisione in merito.

Schumacher rimonta: ora è a +14 da Ilott

In attesa di una comunicazione, c’è da sottolineare la rabbiosa rimonta di Schumacher: partito 18° dopo il madornale errore di ieri, il tedesco della Prema si è fatto strada nelle prime fasi con la gomma più dura, allungando il più possibile lo stint per passare a quella più morbida. Schumacher, con alcune manovre coraggiose come quella su Armstrong, ha agguantato il giro veloce e il 7° posto, al contrario di Callum Ilott che ha sprecato questa chance per concludere solamente 6° e alle spalle di Robert Shwartzman. Con la Prema già campione, ora manca solo l’assegnazione del titolo piloti: il figlio di Michael può contare su un +14 di vantaggio su Ilott che pare difficile da colmare per il britannico.

Pos Driver Team Time
1 Yuki Tsunoda Carlin 52m59.396s
2 Guanyu Zhou Virtuosi Racing +5.613s
3 Nikita Mazepin Hitech GP +6.280s
4 Felipe Drugovich MP Motorsport +6.655s
5 Robert Shwartzman Prema +7.438s
6 Callum Ilott Virtuosi Racing +8.143s
7 Mick Schumacher Prema +10.339s
8 Jehan Daruvala Carlin +11.818s
9 Dan Ticktum DAMS +14.640s
10 Pedro Piquet Charouz Racing System +17.511s
11 Marcus Armstrong ART Grand Prix +17.789s
12 Louis Deletraz Charouz Racing System +19.374s
13 Artem Markelov HWA Racelab +31.999s
14 Ralph Boschung Campos Racing +34.388s
15 Giuliano Alesi MP Motorsport +35.082s
16 Luca Ghiotto Hitech GP +38.113s
17 Marino Sato Trident +39.059s
18 Theo Pourchaire HWA Racelab +41.719s
19 Sean Gelael DAMS +45.847s
20 Roy Nissany Trident +50.305s
21 Christian Lundgaard ART Grand Prix +59.292s
22 Guilherme Samaia Campos Racing +1 lap

Classifica a cura di Formula Scout

Copyright foto: Bahrain International Circuit via Twitter


AGGIORNAMENTO: Mazepin è stato penalizzato con un totale di 10″ (5″ + 5″) sul tempo finale di gara, che lo retrocede al 9° posto. Drugovich sale sul podio, rimane invariata la distanza tra Schumacher e Ilott.  Ticktum scatterà dalla pole position in Gara 2 domani.

Leggi altri articoli in Formula 2

Commenti chiusi

Articoli correlati