Formula E | Jaguar a caccia del titolo con la nuova I-Type 5 e con la coppia Evans-Bird

Già in pista oggi nei test di Valencia

Jaguar rinnova parzialmente la propria line-up per la nuova stagione della Formula E e presenta la nuova I-Type 5.
Formula E | Jaguar a caccia del titolo con la nuova I-Type 5 e con la coppia Evans-Bird

Non solo Venturi e Dragon / Penske Autosport: nella giornata di ieri, anche Jaguar ha svelato la nuova vettura per la stagione 2020-21 della Formula E. Il nuovo arrivato Sam Bird e il confermato Mitch Evans puntano ad ottenere i titoli dopo il 4° posto raggiunto dal costruttore britannico nella propria classifica 2019-20.

Novità e diverse implementazioni nella nuova Jaguar

Jaguar si prepara a dire la sua quest’anno, soprattutto con l’obiettivo di non perdere il ritmo e le performance come successo nel finale di Berlino: infatti, la squadra occupava il 3° posto nella classifica dietro a DS Techeetah e a BMW, facendosi però sorpassare poi anche da Nissan e.dams e Mercedes sebbene abbia recuperato i bavaresi. La nuova I-Type 5 presenta un propulsore rinnovato e sviluppato internamente, con sospensioni riviste da cima a fondo. James Barclay, Team Director, ha detto a Motorsport.com che: «Ci sono oltre 1000 nuovi componenti. C’è una tecnologia davvero interessante nell’auto: usiamo oro a 24 carati negli invertitori. Abbiamo esaminato tutte le aree non solo per migliorare l’efficienza ma anche per ridurre il peso e abbassare il baricentro. Non abbiamo solo esaminato i guadagni marginali: stiamo cercando di trovare anche step più grandi».

Evans e Bird già scesi in pista nei mesi scorsi

Evans e Bird hanno provato ampiamente la monoposto all’aeroporto di Abingdon, con il britannico che si è unito al team dopo anni con Virgin. «Le risorse che hanno a disposizione sono maggiori di quelle che ho visto in precedenza» ha dichiarato. «Abbiamo gli strumenti per poter cogliere risultati davvero eccezionali».

Copyright foto: Jaguar

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati