WRC | ACI Rally Monza 2020: anteprima ed orari

Guida all'ultimo round del WRC 2020

Siamo arrivati alla fine della tribolata stagione del WRC 2020, che si chiuderà in occasione dell'ACI Rally Monza: i dettagli dell'evento, il percorso, gli orari, le dirette televisive
WRC | ACI Rally Monza 2020: anteprima ed orari

Dopo una stagione estenuante, piegata dalla pandemia e all’insegna degli annullamenti, dei rinvii e dell’incertezza sino all’ultimo, il campionato WRC 2020 è arrivato al suo atto finale. L’ACI Rally Monza chiuderà il Mondiale e assegnerà i titoli dopo soli sette appuntamenti, un minimo storico nel calendario che batte quello toccato venticinque anni fa, quando il WRC 1995 si svolse in otto round.

Il campionato si conclude con una novità assoluta, introdotta per la prima volta e che rappresenta anche un esperimento visto che parliamo di una gara che si appoggia ad un circuito, dove si svolgeranno parte delle prove speciali in un’area circoscritta (e difatti parliamo dell’evento meno esteso, per quanto riguarda il raggio di copertura del percorso, nella storia del WRC). Un ingresso, quello dell’ACI Rally Monza, di cui si favoleggiava già questa estate, per poi essere confermato da FIA e WRC Promoter durante il Rally Italia Sardegna dello scorso ottobre.

Cenni storici sui rally a Monza

Nato nel 1978, il Rally di Monza in origine non era quell’evento “show” che si sarebbe visto negli ultimi decenni, visto che inizialmente erano previste delle prove su fondo terra nei dintorni del circuito. Dal 1985 l’evento si è poi svolto esclusivamente su asfalto, aprendo quindi la gara non solo alle vetture rally, ma anche agli esemplari da pista come le GT e le Touring. Nel 2003 nasce il Monza Rally Show, a certificare la mutazione di questo evento in manifestazione che chiudeva la stagione con una fisionomia più da festa ed appuntamento mediatico che di competizione semplicemente fine a sé stessa, capace di attrarre tantissimi appassionati all’Autodromo anche grazie alla forza di una start list che ha sempre incluso grandi nomi del motorsport, non solo rally: da Alex Zanardi a Michele Alboreto, passando per Dindo Capello, Tony Cairoli, Colin McRae, Sébastien Loeb e Valentino Rossi, negli ultimi anni uomo immagine del Monza Rally Show e primo nell’Albo d’Oro con ben sette vittorie. Tra i plurivincitori anche Dani Sordo, autore di successi nel 2010 e 2013, ma citiamo anche la vittoria di Loeb nel 2011, Robert Kubica nel 2014 e quella del fresco campione italiano rally Andrea Crugnola nell’edizione dello scorso anno.

Caratteristiche dell’ACI Rally Monza 2020

Ma ora dimentichiamoci del Rally Show, perché l’evento di quest’anno sarà un vero e proprio rally giacché inserito nel calendario WRC, e che quindi consentirà l’accesso ai titoli finali. Abbiamo già dato uno sguardo in questo periodo a come sarà l’ACI Rally Monza, con il commento di Tiziano Siviero: una gara che vedrà come protagonista nelle giornate di venerdì e domenica l’autodromo, ma con sconfinamenti nei dintorni del parco su tratti sterrati, mentre sabato si va sugli asfalti della bergamasca, con tre prove inedite per i protagonisti del WRC. Team ed equipaggi quindi dovranno prestare attenzione nella scelta delle gomme e nelle tattiche ad esse associate, con la strada che può sporcarsi ad ogni passaggio delle auto, oltre all’importanza della fase delle ricognizioni che mai come prima d’ora sarà fondamentale. A proposito dei pneumatici, trattandosi di un appuntamento su asfalto sono concesse gomme per questo tipo di fondo soft, hard o nella variante da bagnato: tenendo però conto di una ulteriore incognita, ovvero del fatto che si correrà alle porte della stagione invernale, con condizioni climatiche rigide, possibile nebbia o pioggia e persino ghiaccio quando si salirà un po’ in quota nella giornata di sabato, Michelin (che fornisce i pneumatici) potrebbe chiedere una deroga alla FIA per portare anche gomme da neve ma senza chiodi, che potrebbero essere utili nelle prove in zona bergamasca. Infine, come vedremo a breve ci saranno anche delle PS che si svolgeranno al crepuscolo, in condizioni di oscurità.

Il programma di gara

Quindi i piloti affronteranno qualcosa di completamente inedito per loro, anche per chi in passato ha affrontato il Monza Rally Show: il circuito animerà le tappe di venerdì e sabato, ma nulla di paragonabile al passato e a come venivano organizzate le prove speciali, tra coni sul percorso e doughnuts finali per salutare il pubblico. Si parte giovedì con lo shakedown in mattinata, mentre il pomeriggio sarà il momento della superspeciale Sottozero The Monza Legacy che aprirà il programma di gara. Venerdì 4 ancora pista con quattro PS e chiusura al calar della sera con la PZero Grand Prix 1 (le prove su pista presentano i nomi dei prodotti Pirelli, che dal prossimo anno sarà fornitore ufficiale per il WRC). Nella giornata di venerdì i piloti affronteranno tratti iconici come la Roggia, e poi curve come la Parabolica o Lesmo, senza dimenticare gli sconfinamenti su settori sterrati.

L’Autodromo entra in pausa sabato 5 perché la carovana dei concorrenti si dirigerà in territorio bergamasco, per fronteggiare le PS di Selvino, Gerosa e Costa Valle Imagna, quest’ultima che alternerà settori tecnici ad altri più veloci, con tanto di discesa conclusiva. La tappa, la più lunga del programma con i suoi 126 km cronometrati totali, si chiude con un secondo giro sulla PZero Grand Prix. Domenica 6 gran finale di nuovo in pista, aperto dal terzo e ultimo passaggio della Grand Prix e due giri della Serraglio, l’ultimo valido come Power Stage. In totale quindi 16 prove speciali per 241,14 km cronometrati (513,90 se contiamo i tratti cronometrati).

ACI Rally Monza 2020, percorso ed orari

-Giovedì 3 Dicembre

10:01 – Hyundai Monza Circuit Shakedown, 4,00 km

14:08 – SSS1 Sottozero The Monza Legacy, 2,02 km

 

-Venerdì 4 Dicembre

07:58 – SS2 Scorpion 1, 13,43 km 

10:08 – SS3 Scorpion 2 13,43 km

12:38 – SS4 Cinturato 1 (Live TV), 16,22 km

15:08 – SS5 Cinturato 2, 16,22 km

17:38 – SS6 PZero Grand Prix 1, 10,31 km

 

-Sabato 5 Dicembre

07:52 – SS7 Selvino 1, 25,06 km

09:08 – SS8 Gerosa 1 (Live TV), 11,09 km

10:02 – SS9 Costa Valle Imagna 1, 22,17 km

13:22 – SS10 Selvino 2, 25,06 km

14:38 – SS11 Gerosa 2, 11,09 km

15:32 – SS12 Costa Valle Imagna 2, 22,17 km

17:38 – SS13 PZero Grand Prix 2, 10,31 km

 

-Domenica 6 Dicembre

07:48 – SS14 PZero Grand Prix 3, 10,31 km

10:08 – SS15 Serraglio 1 (Live TV), 14,97 km

12:18 – SS16 Serraglio 1 [Power Stage], 15,02 km

 

La copertura mediatica e in diretta dell’ ACI Rally Monza

Come avvenuto di consueto per tutti gli altri appuntamenti di questa tormentata stagione, anche l’ACI Rally Monza godrà delle coperture offerte da DAZN (dirette di selezionate prove speciali ed highlights), dal servizio ufficiale del campionato WRC + All Live (che offre il pacchetto più completo) e, gratis, Red Bull TV, che sul proprio sito offre la seguente programmazione: venerdì 4 alle 22:00 gli highlights della giornata, sabato 5 diretta alle ore 16:00 ed altra finestra alle ore 22 in punto, stesso orario serale per l’ultimo approfondimento di domenica 6; infine il 7 dicembre riepilogo dell’evento, fissato per le ore 20:00, sempre sul sito di Red Bull TV.

Tuttavia, grazie ad un accordo tra ACI, FIA, WRC Promoter e Rai verranno offerte una serie di dirette dalle prove speciali, una copertura eccezionale studiata per questo evento che, ricordiamo, sarà a porte chiuse: non è ammesso pubblico in nessuna zona, dal circuito (che ospita tra l’altro il quartier generale e parco assistenza) alle prove speciali. Questo il riepilogo delle dirette offerte dal canale Rai Sport:

Giovedì 3 dicembre

Ore 14.00

PS 1

Diretta RAI Sport + HD

Venerdì 4 dicembre

Ore 12.30

PS 4

Diretta RAI Sport + HD

 

Ore 15.00

PS 5

Diretta RAI Sport + HD

Sabato 5 dicembre

Ore 9.00

PS 8

Diretta RAI Sport + HD

 

Ore 14.30

PS 11

Diretta RAI Sport + HD

Domenica 6 dicembre

Ore 15.05

PS 16

Differita RAI Sport + HD

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati