CIR

Ford Racing celebra i titoli Costruttori nel CIR Due Ruote Motrici e con Campanaro-Porcu. E M-Sport presenta la sua nuova generazione rally

Stagione vincente per Ford nel CIR

Ford Racing si porta a casa i titoli nel CIR Due Ruote Motrici, categoria Costruttori, e nel CIR Asfalto con l'equipaggio Campanaro e Porcu. M-Sport fa il punto sulle sue prossime Ford Fiesta Rally
Ford Racing celebra i titoli Costruttori nel CIR Due Ruote Motrici e con Campanaro-Porcu. E M-Sport presenta la sua nuova generazione rally

Tra i vari verdetti emanati nell’ultimo round del Campionato Italiano Rally, disputatosi lo scorso weekend al Tuscan Rewind, c’è stato anche quello relativo alla classifica Costruttori nelle Due Ruote Motrici, che è stato conquistato da Ford Racing.

I titoli nazionali conquistati da Ford Racing

La divisione motorsportiva italiana dell’ovale blu chiude il 2020 con 140 punti, dieci in più rispetto ai diretti inseguitori Peugeot e più del doppio di vantaggio su Abarth e Renault. Una stagione, quella nel CIR, trainata in particolare da Daniele Campanaro ed Irene Porcu, equipaggio che nel 2019 aveva portato a casa il titolo nazionale nella classe R1, sempre con la Ford Fiesta, e si è ripetuto quest’anno in quella che un tempo si chiamava R2 a bordo della nuova Fiesta Rally4, ma nella categoria Asfalto. Un riconoscimento nel CIRA ottenuto nel precedente round del Rally Due Valli, e che conferma la crescita continua di Campanaro e Porcu e la loro simbiosi con le vetture Ford. 

E poi, come abbiamo detto, la ciliegina sulla torta del titolo Costruttori 2RM, più la vittoria del partner di lungo corso di Ford Racing, ovvero Gass Racing, della Coppa ACI Sport Scuderie. «Sia pure nel suo anomalo andamento questa stagione ci ha regalato ben due titoli tricolori – ha commentato il National Coordinator Ford Racing Valentino Giorgi -, che confermano la bontà del cammino intrapreso volto a valorizzare i giovani e della Ford Fiesta Rally4 vettura che M-Sport Poland continua ad aggiornare di stagione in stagione. Ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza i nostri principali partner TH Motorsport e ERTS Hankkok. Con i quali abbiamo già cominciato a lavorare sul futuro, perché assieme condividiamo lo stesso spirito, ed entusiasmo verso questo programma di filiera che in questi anni è diventato il filo conduttore del marchio Ford nello sport».

M-Sport e la piramide delle nuove Ford Fiesta Rally

A proposito di Ford e di M-Sport, la stagione 2021 vedrà la realtà britannica, su cui si appoggia il costruttore per le competizioni WRC, coprire tutte le nuove categorie della piramide rally introdotta dalla FIA, che sostituisce le vecchie R1, R2, R5 e World Rally Car. M-Sport infatti è la prima a coprire tutte le categorizzazioni di nuova fattura, a cominciare dalla Rally5 (ex R1), proseguendo per la Rally4, la Rally2 ed infine la classe regina del Rally1. Più, la novità proposta dalla Federazione, la Rally3, che rappresenta il gradino intermedio e di transizione, con protagoniste vetture quattro ruote motrici ma sostenibili economicamente come le vecchie R2: con la nuova Ford Fiesta Rally3, pronta per essere omologata a marzo 2021 e i cui dettagli sono stati da poco svelati nella loro interezza, M-Sport diventa la prima a proporre un’auto dentro questa nuova categoria nonché a completare il mosaico della piramide FIA.

Il team ha presentato sui social con una infografica le sue nuove vetture, commentando: «Con il lancio della Fiesta Rally3 all’inizio di questo mese, rappresentiamo ora l’unico costruttore ad avere un’auto da competizione a tutti i livelli della nuova piramide dei rally, offrendo una vera e propria scala di opportunità con le Fiesta». In effetti, c’è una Ford Fiesta per ogni livello di esperienza, dai primi approcci ai rally sino ai professionisti da WRC.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati