Nicola Imperio, 1957 – 2020

Si è spento il copilota rally Imperio

Ricordiamo Nicola Imperio, navigatore rally che ha fatto molto per far crescere la disciplina in Italia
Nicola Imperio, 1957 – 2020

Il mondo dei rally italiani subisce un grave lutto: si è spento durante la notte Nicola Imperio, copilota che in carriera ha partecipato a competizioni nazionali ed internazionali, per poi rimanere nel mondo del motorsport nel ruolo di collaboratore di ACI Sport.

La carriera nei rally di Nicola Imperio

Nato Nicolò, ma per tutti Nicola, nel 1957 a Luogosanto, in Gallura, Imperio muove i suoi primi passi come navigatore a partire dalla stagione 1979, quando debutta al Rally Costa Smeralda dettando le note a Claudio Morri sulla A112 Abarth. Nel 1987 arriva la prima vittoria al Rally Città di Sassari, al fianco di Mauro Pregliasco sulla Lancia Delta HF, pilota con il quale aveva iniziato a condividere gli abitacoli (a partire dalla Lancia 037 delle Tre Gazzelle) dal Rally Costa Smeralda del 1986, a quel tempo inserito nel nutrito novero degli appuntamenti dell’ERC.

Al Città di Sassari Imperio si ripeté nel 1989, questa volta assieme a Romeo Deila sulla Lancia Delta Integrale, nella stagione in cui conquistarono il Campionato Italiano Rally Terra; tra gli altri successi del gallurese, anche due vittorie al Rally di Roma, nel 1990 e nel 1994, anno in cui ottiene il primo posto assieme a Daniele Griotti nel Gruppo N del Campionato Promozione Rally. Nel 2003 si classificò in testa al Coppa Limbara, al Rally Internazionale Golfo dell’Asinara e alla Ronde Provincia di Cagliari, primeggiando nelle varie classi con piloti come Furio Giacomelli, Ludovico Fassitelli e Griotti, con cui condivise più volte gli abitacoli. Nel 1999 Imperio e lo stesso Griotti, su Subaru Impreza 555, furono il primo equipaggio sardo a vincere il Costa Smeralda. 

I progetti di Nicola Imperio

Nell’ultimo decennio partecipò in particolare al Monza Rally Show, vincendo nella categoria Auto Storiche nel 2017 sulla Porsche 911 Carrera RSR 3.0 assieme a Lucio Da Zanche, mentre la sua ultima competizione disputata fu sempre al Monza Show nel 2019. Ma Imperio viene ricordato anche per il suo impegno fuori dalle gare: a lui si deve la creazione della Cronoscalata di Tandalò, il corso navigatori “Alberto Ganau” e l’organizzazione dei test per i team ufficiali del WRC e di Pirelli che dal 2004 si sono svolti in Sardegna, attraverso la Logistic Rally Testing Sardinia. Ad Imperio, infine, si deve anche la nascita di alcune prove speciali iconiche del Rally Italia Sardegna.

Motorionline esprime le proprie condoglianze alla famiglia, e rende onore ad un uomo che lascia una eredità importante nel mondo dello sport e del rally grazie ai suoi progetti, alla sua passione e al suo instancabile lavoro ed intraprendenza.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati