IMSA | Porsche dice addio al campionato con una doppietta alla 12 Ore di Sebring

Vittoria anche in GTD

Porsche ha concluso la propria avventura nell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship vincendo la 12 Ore di Sebring nelle classi GTLM e GTD.
IMSA | Porsche dice addio al campionato con una doppietta alla 12 Ore di Sebring

Non vedremo più Porsche a partire dalla stagione 2021 dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship, perlomeno in forma ufficiale. Nell’ultima 12 Ore di Sebring disputata nello scorso weekend, i tedeschi hanno colto una doppietta nella classe GTLM con Nick Tandy, Frédéric Makowiecki ed Earl Bamber.

Si chiude un ciclo per la Porsche nell’IMSA

In tutto, sono due le vittorie che Porsche ha conquistato alla 12 Ore di Sebring: oltre al già citato 1-2 nella classe principale delle GT, il successo è arrivato anche in GTD con la Porsche 911 GT3 R di Wright Motorsports. Un bel modo per chiudere un ciclo nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship dopo il ritiro annunciato ancora qualche mese fa. «È semplicemente pazzesco. Non c’è modo migliore per concludere il programma ufficiale. Alla fine del nostro cammino nell’IMSA, ci siamo assicurati tre vittorie di fila a Road Atlanta, Laguna Seca e ora anche a Sebring. È fenomenale. Congratulazioni anche alla nostra squadra clienti Wright Motorsports. E non dimentichiamo i due successi nel FIA WEC in Bahrain. Anche lì siamo riusciti a celebrare un’altra vittoria di classe con un team di clienti. È stata una giornata di incredibili successi per Porsche Motorsport» ha detto Pascal Zurlinden, Director Factory Motorsport, al termine della 12 Ore di Sebring.

Due vittorie emozionanti alla 12 Ore di Sebring

La corsa si è decisa negli ultimi 15 minuti di gara: la BMW in testa è rimasta coinvolta in un incidente tra le GTD nell’ultimo restart, lasciando spazio alla Porsche di Tandy che si è involata verso il successo. Patrick Long, Ryan Hardwick e Jan Heylen hanno invece vinto dalla pole position, nonostante un problema ai freni e a una vettura che aveva subito notevoli danni.

Copyright foto: Porsche

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati