GTWC Europe | La cavalcata vincente Ferrari nell’Endurance Cup: titolo con Pier Guidi e AF Corse

Successo alla 1000 Km di Le Castellet

Alessandro Pier Guidi e AF Corse portano al successo la Ferrari nell'Endurance Cup del GT World Challenge Europe, trionfando alla 1000 Km di Le Castellet.
GTWC Europe | La cavalcata vincente Ferrari nell’Endurance Cup: titolo con Pier Guidi e AF Corse

Una straordinaria stagione quella della Ferrari di AF Corse e di Alessandro Pier Guidi nella Endurance Cup del GT World Challenge Europe. Con la vittoria alla 1000 Km di Le Castellet, atto conclusivo del campionato, la Rossa e il pilota italiano hanno ottenuto il primo titolo di sempre.

Il racconto del successo della Ferrari e di Pier Guidi

La vittoria è giunta al termine di una gara combattutissima dove la coraggiosa scelta strategica di cambiare due soli pneumatici in occasione dell’ultima sosta a 41 minuti dal termine, ha permesso a Pier Guidi di portarsi in testa alla corsa e di tagliare il traguardo con 1”6 di vantaggio sulla Porsche di GPX  Racing, guidata in quel frangente da Mathieu Jaminet, con cui il ferrarista si stava giocando il titolo. La gara era partita con le 488 GT3 Evo 2020 di SMP Racing e AF Corse davanti a tutti, dopo la splendida sessione di qualifica di ieri, ed ha proposto le vetture di Maranello sempre nelle posizioni di vertice. La corsa è stata avvincente, per quanto condizionata nella parte centrale dalla pioggia che, pur non costringendo i piloti a cambiare gli pneumatici, ha rallentato un ritmo altrimenti decisamente sostenuto. La Ferrari #51 aveva proposto alla guida Tom Blomqvist nei primi due stint e Côme Ledogar nelle due ore centrali della gara, con Pier Guidi al volante nella fase finale della corsa. Il pilota inglese e quello francese hanno sostituito in questa occasione gli abituali compagni di Pier Guidi, James Calado e il neo vincitore del FIA WEC Endurance Trophy Nicklas Nielsen impegnati nella 8 Ore del Bahrain

Negli ultimi quaranta minuti di gara, Pier Guidi ha dimostrato grande freddezza e solidità controllando la Porsche che lo seguiva con un distacco variabile tra i 2 e 3 secondi, tagliando meritatamente per primo il traguardo. Settimo posto finale per la Ferrari di SMP Racing con Sergey Sirotkin, Toni Vilander e Antonio Fuoco al volante. La prova del terzetto è stata buona anche se rimane il rammarico per un podio che alla vigilia sembrava essere alla portata.

Sfugge il titolo nella classe Pro-Am

In classe Pro-Am, la 488 GT3 Evo 2020 di Sky Tempesta Racing ha concluso la corsa in terza posizione con Chris Froggatt, Eddie Cheever e Jonathan Hui. I tre sono stati autori di una prova convincente che ha permesso loro di essere al comando delle operazioni nelle fasi iniziali della corsa. Il podio suggella una stagione memorabile per Froggatt e Cheever che si erano aggiudicati a Barcellona la Sprint Cup. Costrette al ritiro, invece, le altre tre Ferrari iscritte all’evento.

Il riassunto della stagione 2020

La gara francese conclude la stagione 2020 della serie continentale organizzata da SRO che, quest’anno, consente a Ferrari di festeggiare ben sei titoli. Il successo odierno regala infatti ad Alessandro Pier Guidi e AF Corse gli allori dell’Endurance Cup nella classe Pro che vanno a sommarsi a quelli conquistati da Chris Froggatt, Eddie Cheever e Sky Tempesta Racing in classe Pro Am, campioni assoluti e nella Sprint Cup. Per Pier Guidi, quello odierno rappresenta il quinto titolo internazionale in carriera. Per la 488 GT3, invece, il palmares si arricchisce di ulteriori numeri da record. Sono infatti 81 i campionati vinti, grazie anche a 350 vittorie ottenute su 631 partenze a testimonianza della straordinaria competitività e affidabilità della vettura di Maranello.

Copyright foto: Ferrari

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati