GTWC Europe | 1000 Km di Le Castellet, Gara: primo titolo Endurance targato Ferrari con Pier Guidi

Boguslavskiy campione Overall

Ferrari finalmente campione nella Endurance Cup del GT World Challenge Europe grazie ad Alessandro Pier Guidi, che ha trionfato a Le Castellet con Tom Blomqvist e Côme Ledogar.
GTWC Europe | 1000 Km di Le Castellet, Gara: primo titolo Endurance targato Ferrari con Pier Guidi

Alessandro Pier Guidi, Tom Blomqvist e Côme Ledogar vincono la 1000 Km di Le Castellet: con questo successo, l’italiano e la Ferrari vincono il primo titolo nell’Endurance Cup del GT World Challenge Europe. Timur Boguslavskiy ottiene invece il titolo Overall nonostante il 18° posto.

Ferrari si laurea campione nel GT World Challenge Europe con Pier Guidi

Un trionfo cercato e voluto da parte dell’equipaggio della #51, uno dei più veloci nelle qualifiche di ieri e secondo solo a Toni Vilander, Antonio Fuoco e Sergey Sirotkin con l’altra Ferrari di SMP Racing. La corsa è stata notevolmente accesa fin dall’inizio, con le due Ferrari che si sono ritrovare la Lamborghini #163 di Emil Frey Racing a mettere i bastoni tra le ruote; poi è emersa però la Porsche #12 di GPX Racing, l’altra grande rivale del titolo visto che si trovava alle spalle nella classifica a punti proprio di Pier Guidi. Nelle sei ore di gara però, i tre della Ferrari #51 ha tenuto botta ed è riuscito a precedere sul traguardo Campbell-Pilet-Jaminet di appena 1”690, quanto basta per laureare la Rossa e Pier Guidi campioni. Peccato per l’assenza di James Calado e Nicklas Nielsen: entrambi si giocavano i titoli nel FIA World Endurance Championship, ma se il britannico non è riuscito nell’impresa tra le GTE-Pro l’onore è andato al danese, trionfante nella GTE-Am.

Lamborghini a podio, peccato per la Porsche di Dinamic

Ritornando in Francia, Dennis Lind, Marco Mapelli e Andrea Caldarelli ottengono il terzo posto con la Lamborghini di Orange1 FFF Racing Team. Solamente decima la Porsche #54 di Dinamic, con Matteo Cairoli, Sven Muller e Christian Engelhart che non sono riusciti a lottare per il titolo. Peggio è andata a Boguslavskiy e Raffaele Marciello: arrivati come capiclassifica a pari merito con Dinamic, i due della Mercedes-AMG #88 di AKKA ASP non sono mai stati della partita e hanno terminato al 18° posto; il russo può comunque gustarsi il titolo Overall, dato che Dries Vanthoor e Charles Weerts sono giunti quarti con l’Audi #32 del Team WRT. Nemmeno Maro Engel e Luca Stolz non possono sfregiarsi del “campionato completo”, oggi sesti con la Mercedes-AMG #4 del Team HRT.

Assegnati anche gli altri titoli

Parlando degli altri titoli nell’Endurance Cup, Jonathan Adam, Chris Goodwin e Alexander West soffiano il campionato a Cheever-Froggart-Hui con l’Aston Martin del Garage 59, giungendo 20esimi assoluti contro il 24° posto della Ferrari di SKY Tempesta Racing. Titolati nella Silver Cup sono Patrick Kujala, Alex MacDowall e Frederik Schandorff con la Lamborghini di Barwell Motorsport, che potevano contare un ampio margine sugli inseguitori in classifica; per loro è arrivata comunque la vittoria di categoria e il 14° posto assoluto.

GT World Challenge Europe 2020 – Paul Ricard 1000Kms, gara: classifica

Copyright foto: SRO / Dirk Bogaerts Photography

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati