ERC | Calendario 2021, ecco gli eventi proposti con tre riserve: c’è anche il Rallye Sanremo

Calendario ottimizzato per i costi e il Covid

Stilata la lista degli appuntamenti dell'ERC 2021, che torna ad avere otto gare, più tre eventuali sostituzioni: tra esse, anche il Rallye Sanremo
ERC | Calendario 2021, ecco gli eventi proposti con tre riserve: c’è anche il Rallye Sanremo

Anche il Campionato Europeo Rally targato FIA sta facendo attualmente i conti con la pandemia, che ha stravolto un calendario 2020 smontato e riscritto non poche volte, anche in corso d’opera. Per la prossima stagione si punta a ripristinare otto appuntamenti come è ormai consuetudine per l’ERC e come doveva essere in quella attuale, correndo però ai ripari con alcuni round di riserva, sul modello di quanto farà anche il WRC nel 2021.

Il promoter Eurosport Events ha infatti proposto alla FIA Rally Commission un calendario che ammetta delle eventuali sostituzioni, evitando i grattacapi avuti nel 2020, e che possa anche contenere i costi, facendo fronte così ad uno dei frutti avvelenati del Covid-19, vale a dire la crisi economica che sta impattando anche nel mondo sportivo e dei team impegnati nell’ERC.

ERC 2021, logistica ottimizzata 

In attesa quindi della approvazione definitiva da parte del Consiglio Mondiale FIA, che sancirà ufficialmente il calendario 2021, il campionato europeo dovrebbe quindi scattare a marzo con due round nello stesso mese, entrambi in Portogallo. Si comincia il weekend del 12-14 con il Rally Serras de Fafe e Felgueiras, novità della prossima stagione e che non va confuso con il Fafe Montelongo inserito in corsa quest’anno: a differenza di quest’ultimo, il Fafe e Felgueiras è infatti su sterrato, pur condividendo la medesima cittadina nel nord del Paese come base, ed è noto per alcuni team in gara nel WRC (come Hyundai Motorsport) che hanno l’abitudine di iscrivere i loro equipaggi per prepararsi al Rally del Portogallo, non molto distante. Nel giro di due settimane ci si sposterà poi nelle Isole Azzorre per il secondo round dell’ERC 2021, previsto il 25-27 marzo: in questo modo i team avranno una facilitazione logistica, potendo indirizzare le auto e i propri materiali senza le difficoltà di attraversare l’Europa e nei tempi giusti. Dettaglio che risulta utile anche in tempi di pandemia e di chiusura delle frontiere.

Confermato il Rally di Roma Capitale

Il terzo appuntamento del campionato sarà poi ancora isolano (con facilitazioni negli spostamenti per gli iscritti, come alcuni biglietti aerei e navali gratuiti) con le Canarie, previste il 6-8 maggio, mentre dal 18 al 20 si affronterà il Rally Polonia, annullato quest’anno a causa del Covid, a cui seguirà ai primi di luglio il Rally Liepāja in Lettonia, sempre per ottimizzare la logistica dei team. Resta nel suo classico slot di luglio il Rally di Roma Capitale, mentre a fine agosto torna il Barum Czech Rally Zlín in Repubblica Ceca, altro evento saltato nel 2020. Chiusura di stagione per il Rally Ungheria, riposizionato nuovamente come finale dell’ERC. Quindi, una divisione equanime tra quattro gare su sterrato e quattro su asfalto, mentre in seguito verranno ufficializzati anche gli eventi dei campionati ERC Junior, che dovrebbero contare sei round e quattro risultati utili.

Le riserve per l’ERC 2021

Nel 2021 però, come abbiamo detto, ci saranno anche degli appuntamenti di riserva, in tutto tre: parliamo del Cyprus Rally, su terra (candidato a rimpiazzare uno degli eventi più a rischio, ovvero il Fafe), lo Spa Rally in Belgio (asfalto) che dovrebbe essere la novità nonché l’ultimo round di quest’anno, Covid permettendo e, a sorpresa, anche il nostro Rallye Sanremo, già confermato nel Campionato Italiano Rally 2021 e che potrebbe così avere una chance per tornare in un contesto internazionale dopo gli anni nel WRC e il triennio 2009-2011 nello stesso ERC.

Commenta il nuovo calendario il coordinatore del campionato, Jean-Baptiste Ley: «La storia di successo continua per l’ERC cercando di ridurre i costi con alcune offerte vantaggiose. Nel 2021 il calendario è stato strutturato pensando alla sua accessibilità e per questo non vediamo l’ora di attuare il piano delle gare consecutive, così da contenere le spese. Le difficoltà create dalla pandemia di Covid-19 ci hanno spinto ad essere più realistici, pensando alle restrizioni e alle necessità di ogni Paese. Ecco perché abbiamo voluto inserire tre gare come “riserva” nel caso in cui non ci fosse la possibilità di poter svolgerne qualcuna della lista».

ERC 2021, calendario provvisorio

Round 1: Rally Serras de Fafe e Felgueiras (Portogallo, terra), 12-14 marzo 2021
Round 2: 55th Azores Rallye (terra), 25-27 marzo 2021
Round 3: Rally Islas Canarias (asfalto), 6-8 maggio 2021
Round 4: 77th Rally Poland (terra), 18-20 maggio 2021
Round 5: Rally Liepāja (Lettonia, terra), 1-3 luglio 2021**
Round 6: Rally di Roma Capitale (Italia, asfalto), 23-25 luglio 2021
Round 7: 50th Barum Czech Rally Zlín (asfalto), 27-29 agosto 2021
Round 8: Rally Hungary (asfalto), 22-24 ottobre 2021

**Soggetto ad accordo col promoter

 

Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati