Suzuki Rally Cup | Al Trofeo ACI Como Scalzotto e Rutigliano si laureano campioni 2020

Si chiude il Suzuki Rally Cup 2020

Al Trofeo ACI Como si è chiuso il Suzuki Rally Cup 2020, con l'incoronazione di Andrea Scalzotto e Nicola Rutigliano. Classifica finale rivista dopo una irregolarità
Suzuki Rally Cup | Al Trofeo ACI Como Scalzotto e Rutigliano si laureano campioni 2020

Dev’essere destino il fatto che il Suzuki Rally Cup, ogni volta che si conclude al Trofeo ACI Como, riservi dei colpi di scena che riscrivono la classifica e i vincitori finali: ma se abbiamo dovuto aspettare un anno prima di capire chi avesse trionfato nel 2019, questa volta abbiamo fortunatamente dovuto attendere molto meno per capire chi sono i campioni del monomarca edizione numero tredici.

Trofeo ACI Como 2020: Rivia penalizzato, vittoria per Scalzotto

Il Suzuki Rally Cup 2020 va all’equipaggio composto da Andrea Scalzotto e Nicola Rutigliano, saliti di posto dopo la penalizzazione di Simone Rivia ed Andrea Dresti per una irregolarità tecnica riscontrata alla loro Swift R1 durante le verifiche tecniche. Tutto è partito da un reclamo di Giorgio Fichera riguardo il semiasse (in particolare il diametro del palo nel millerighe) della Suzuki del rivale, che ha fatto scattare ulteriori verifiche (anche d’ufficio) sulla vettura di Rivia da parte dei Commissari Sportivi. Accertata la violazione, il pilota di Salsomaggiore Terme è stato escluso dalla classifica finale e dai relativi punti che avrebbe confermato la sua leadership in classifica e la vittoria del monomarca. 

Un caso quasi da letteratura quello di Rivia, perché per il secondo anno di fila si vede togliere la vittoria nel Suzuki Rally Cup per un reclamo dovuto ad una irregolarità tecnica (nella stagione precedente il casus belli riguardò il cablaggio dell’ECU). Vedremo se ci saranno eventuali sviluppi (“alcune decisioni sono appellabili”, si legge nella Decisione dei Commissari Sportivi numero 6), ma intanto torniamo ai risultati dell’ultimo atto del Suzuki Rally Cup 2020.

La gara del Suzuki Rally Cup nel Trofeo ACI Como

Scalzotto e Rutigliano hanno dato il meglio nella PS2 e PS5, ovvero la Sormano valida anche come Power Stage, conquistando il miglior tempo; Rivia rispondeva sulla Bellagio e nella Alpe Grande 2, ma intanto si faceva strada anche il giovane Igor Iani con Nicola Puliani, secondi sino alla PS4 per poi pagare un guasto alla propria Swift nel corso del trasferimento finale, costringendoli alla resa proprio dopo aver completato il Trofeo ACI Como. Nell’ultima PS, valida anche come seconda Power Stage, Schileo si prende il miglior tempo, mentre hanno dovuto gettare la spugna Ivan Cominelli con Igor Fieni, primi nella PS1 ma poi forzati al ritiro nella giornata di sabato per la rottura del braccetto della loro vettura; idem per Simone Goldoni, non in gara nel Suzuki Rally Cup ma in competizione con la Swift Sport Hybrid R1 per la quale ha curato in questa stagione lo sviluppo assieme a Gliese Engineering: l’aostano con il suo navigatore Eric Macori ha dovuto fare i conti con una sfortunata toccata sul finale. «Stavo guidando bene e sentivo bene la vettura – ha spiegato sul proprio sito Goldoni -, purtroppo nel cercare di passare il concorrente che mi partiva davanti dopo averlo raggiunto abbiamo urtato una roccia sporgente che ci ha aperto l’anteriore destra; non nascondo la mia delusione per questo ritiro, soprattutto perché ci tenevo molto a regalare alle persone che stanno credendo in me un bel risultato. […] Purtroppo le corse sono così e un errore può arrivare, teniamo come esperienza positiva il passo avanti fatto dall’elettronica che ha migliorato di molto la nostra Swift», ha poi concluso il pilota che rivedremo al Tuscan Rewind di questo mese.

Perciò, Scalzotto chiude primo, seguito da Schileo con 14 secondi di ritardo e da Roberto Pellé e Giulia Luraschi, terzi a 41,1 secondi. Nella classifica finale Scalzotto è campione davanti a Schileo, indietro di cinque punti, mentre Rivia si deve accontentare del terzo posto a 13 lunghezze dal successo. Per Scalzotto invece si tratta del primo successo nel monomarca dopo il secondo posto lo scorso anno, stagione in cui il vicentino si prese però il primato tra gli Under 25 nel girone CIWRC.

 

Suzuki Rally Cup 2020, classifica finale Trofeo ACI Como

1.Scalzotto,A. – Rutigliano,N. (SUZUKI SWIFT) in 54’19.4;

2.Schileo,N. – Furnari,G. (SUZUKI SWIFT) a 14.3;

3.Pelle’,R. – Luraschi,G. (SUZUKI SWIFT) a 41.1;

4.Lamanna,S. – Albertini,A. (SUZUKI SWIFT) a 46.3;

5.Fichera,G. – Mazzocchi,A. (SUZUKI BALENO) a 1’01.2;

6.Zanin,M. – Pizzol,F. (SUZUKI SWIFT) a 1’01.5;

7.Calcagno,S. – Parodi,A. (SUZUKI SWIFT) a 1’15.9;

8.Pelosi,G. – Ossato,I. (SUZUKI SWIFT) a 4’06.3;

9.Albertolli,L. – Bucksch,V. (SUZUKI SWIFT) a 5’12.7;

10.Mantoet,C. – Beltramello,S. (SUZUKI SWIFT) a 7’01.1

 

Suzuki Rally Cup 2020, classifica finale

SCALZOTTO ANDREA 51;

Schileo Nicola 46:

Rivia Simone – Fichera Giorgio 38;

Pelle’ Roberto 35;

Cominelli Ivan 28;

Calcagno Simone 21;

Mantoet Cristian – Iani Igor 19;

Zanin Mattia 16; Martinelli Stefano 9;

Pelosi Giovanni 7;

Albertolli Lorenzo 6;

Longo Marco 5;

Vallino Claudio 3.

Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati