CIGT | Sfuggono i titoli Endurance al BMW Team Italia nell’ultimo round di Monza

Sofferto ritiro per la GT3

Dopo aver ottenuto la pole position nelle qualifiche con la loro BMW, Stefano Comandini, Marius Zug e Jesse Krohn hanno concluso l'ultimo round del Campionato Italiano Gran Turismo a Monza con uno sfortunato ritiro.
CIGT | Sfuggono i titoli Endurance al BMW Team Italia nell’ultimo round di Monza

Si conclude con un grande rammarico il Campionato Italiano Gran Turismo Endurance per il BMW Team Italia. A Monza, ultimo round della stagione, non sono arrivati i tanto desiderati titoli in palio, a causa anche di alcune sfortune che hanno colpito l’equipaggio formato da Stefano Comandini, Marius Zug e Jesse Krohn.

Pole nelle qualifiche, ritiro (sfortunato) in gara

Dopo l’importante messa a punto svolta durante le prove libere, in qualifica l’equipaggio della BMW M6 GT3 #7 si è assicurato una spettacolare pole position.  La gara è stata da subito molto emozionante. Comandini ha disputato un avvincente primo stint, dove ha resistito con caparbietà agli attacchi degli avversari subendo anche qualche colpo piuttosto duro e ha poi mantenuto saldamente la seconda posizione fino al pit-stop. Prestazione decisamente esemplare anche quella di Zug, che dopo aver rilevato la vettura al pit-stop ha imposto un ritmo estremamente efficace al suo stint. Nel terzo stint il volante è passato a Krohn che con determinazione ha battagliato per il podio. Al 69° giro, in uscita dalla Parabolica, un contatto al posteriore propria vettura ha fatto perdere il controllo della vettura a Krohn e lo ha costretto ad andare fuori pista. Il finlandese è stato magistrale ad evitare l’impatto, ma il lungo tratto percorso ad alta velocità nella ghiaia ha irreparabilmente danneggiato la vettura, costringendo l’equipaggio al ritiro pochi giri dopo.

In GT4, ottima gara di Francesco Guerra e Nicola Neri, con il primo che ha guidato nel primo e terzo stint e Neri impegnato nella fase centrale della corsa. Partito dalla seconda posizione e consapevole che sarebbe stata una gara impegnativa, l’equipaggio BMW Team Italia ha mostrato grande carattere, ed ha chiuso al 2° posto concretizzando anche la seconda piazza nella classifica GT4 Pro-Am di campionato.

Le parole di Roberto Ravaglia

Roberto Ravaglia, Team Manager del BMW Team Italia, ha detto: «Siamo chiaramente amareggiati. Abbiamo disputato un campionato stupendo con la BMW M6 GT3, Stefano, Marius e Jesse sono stati impeccabili in pista oggi, hanno reagito ad ogni situazione con grande determinazione e fino a mezz’ora dalla fine la sfida è stata appassionante e sportiva. Le nostre chances si sono interrotte per contatto nel terzo stint che è stato decisivo nel far perdere il controllo della BMW a Jesse, e solo la sua prontezza ha evitato l’incidente contro le barriere a oltre 180 chilometri orari. Abbiamo provato a proseguire, ma i danni subiti dalla vettura sono stati eccessivi e non abbiamo potuto fare altro che ritirarci. Un plauso all’equipaggio della BMW M4 GT4, Francesco e Nicola hanno disputato una gara concreta ed hanno centrato un altro risultato a podio oltre al secondo posto in campionato GT4 Pro-Am».

Copyright foto: BMW Italia

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati