WRC | ACI Rally Monza, il team dietro al Rally Italia Sardegna al lavoro per l’ultima gara del Mondiale

Fervono i preparativi per il round finale del WRC

Tempi molto stretti per l'ACI Rally Monza, ma comunque la macchina organizzativa (la stessa del Rally Italia Sardegna) è già in azione per predisporre l'evento conclusivo del WRC 2020
WRC | ACI Rally Monza, il team dietro al Rally Italia Sardegna al lavoro per l’ultima gara del Mondiale

In un’Italia alle prese con i nuovi provvedimenti di un Dpcm che rappresenta l’ultima passo prima di un lockdown (che speriamo di evitare), ACI Sport si prepara ad ospitare a Monza l’ultimo round del WRC, previsto nel fine settimana dal 4-6 dicembre.

Quello che sappiamo dell’ACI Rally Monza 2020

Quasi una traversata del deserto, visto che al netto delle trattative portate avanti tra ACI e WRC Promoter (chissà da quanto) l’ufficialità si è avuta solo nel weekend dell’8-11 ottobre scorso, in pieno Rally Italia Sardegna. La stessa squadra dietro quest’ultimo appuntamento è chiamata a mettere in piedi praticamente da zero, o quasi, un evento tarato per il Mondiale Rally, e che a quanto pare sarà più simile ad un canonico appuntamento su asfalto che al Monza Rally Show che tradizionalmente chiude sul circuito brianzolo la stagione. Circuito che non dovrebbe essere la location principale di una competizione che invece dovrebbe, condizionale d’obbligo, svilupparsi nelle strade nei dintorni e nelle zone montuose accanto. Secondo DirtFish, queste ultime potrebbero inserirsi nel programma della giornata di sabato, mentre venerdì e domenica dovrebbero essere contemplate le zone vicine alla pista. Si vedrà.

“C’è molto lavoro da fare per Monza”

Sempre DirtFish ha sentito Antonio Turitto, General Manager del Rally Italia Sardegna e a capo dell’organizzazione anche dell’ACI Rally Monza (questo il nome ufficiale dell’evento), chiamata ad una prova endurance per approntare l’evento nei tempi giusti. «C’è molto lavoro da fare per Monza, ma sono fiducioso perché ho una squadra molto professionale. È la stessa squadra per il RIS. Dopo quell’evento, hanno dormito una settimana e poi hanno ricominciato a lavorare per Monza. In Sardegna abbiamo fatto il rally in sei settimane e poi una settimana prima abbiamo dovuto rifare alcune strade perché c’è stata un situazione di maltempo», ricostruisce Turitto (ed anche noi vi possiamo assicurare che si parla di un team organizzativo abituato a lavorare in condizioni di grande pressione, non solo quest’anno).

Verranno utilizzare le PS del Trofeo ACI Como?

Lo staff quindi ha cominciato a mettersi all’opera su Monza dallo scorso 19 ottobre, ha rivelato l’esponente ACI, che ha inoltre spiegato che al momento si stanno studiando le strade da usare fuori dal circuito. «Abbiamo qualche idea», ha spiegato Turitto, escludendo per ora l’utilizzo dei percorsi legati al Trofeo ACI Como che si svolgerà qualche weekend prima di Monza. «Quando abbiamo iniziato, c’era solo il 10% del lavoro da portare a termine, già svolto. Abbiamo [perciò] molto ancora da fare, ma avere due rally mondiali in Italia è una bella sfida».

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati