TCR Europe | Spa-Francorchamps, Gara 2: doppietta di Azcona, di nuovo in rimonta con Cupra

Coronel ancora a podio

Seconda vittoria in due manche per Mikel Azcona a Spa-Francorchamps, imprendibile con la Cupra sul tracciato in Gara 2 del TCR Europe.
TCR Europe | Spa-Francorchamps, Gara 2: doppietta di Azcona, di nuovo in rimonta con Cupra

Mikel Azcona ripete quanto fatto in Gara 1 corsa ieri: altra vittoria in Gara 2 del TCR Europe a Spa-Francorchamps partendo sempre dalla metà dello schieramento. Lo spagnolo, con la Cupra di Volcano Motorsport, domina letteralmente il weekend belga.

Azcona centra la doppietta in Belgio

Di tutt’altro livello Azcona rispetto agli avversari, in grado d’imporre il proprio ritmo nonostante sia partito ancora da metà dello schieramento. Sceso dal FIA WTCR all’europeo – che, tra l’altro, vinse due anni fa con pieno merito – solamente per questo appuntamento, l’iberico si è fatto largo di nuovo fin dalle prime battute, sfruttando poi la Safety Car – intervenuta per l’incidente tra Daniel Lloyd e Jose Manuel Sapag – per sorpassare Pepe Oriola e Mike Halder poco dopo il restart. Grande lezione dunque per Azcona sul bagnato di Spa-Francorchamps, ma dietro Tom Coronel si conferma di nuovo al 2° posto con la Honda di Boutsen Ginion Racing. Stavolta è John Filippi a salire sul podio con la Hyundai di Target Competition, seguito da Teddy Clairet con Peugeot e da Nicolas Baert, più fortunato oggi con l’Audi di Comtoyou. Daniel Nagy agguanta un 6° posto molto più positivo rispetto a quanto raccolto ieri con la Hyundai di BRC Racing Team, seguito dall’altra Hyundai di Andreas Bäckman marchiata Target.

Baldan di nuovo tra i primi dieci con la nuova Cupra

Da incorniciare il fine settimana di Nicola Baldan con la nuova Cupra Leon Competición TCR: l’italiano, campione del TCR Italy nel 2017, centra di nuovo la top-10, stavolta in ottava posizione. Evgenii Leonov è 9° con la seconda Cupra di Volcano, mentre Mike Halder è sprofondato in decima posizione ma con saldo ancora il ruolo di capoclassifica: infatti, Mehdi Bennani e Pepe Oriola sono subito alle loro spalle, mentre il già citato Lloyd ha sprecato tutto entrando in contatto con Sapag dopo la Stavelot. Giornata nera per Mat’o Homola: partito dalla pole position, lo slovacco è velocemente precipitato indietro per concludere poi solamente 13°.

TCR Europe 2020 – Spa-Francorchamps, Gara 2: classifica

Copyright foto: TCR Europe

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati