GTWC Europe | Presentato il nuovo calendario 2021: ritorna Monza, confermata Misano

Tante le novità presentate

Il GT World Challenge Europe e l’Intercontinental GT Challenge hanno finalmente i propri calendari ufficiali per il 2021, ma ecco anche nuove news per i FIA Motorsport Games.
GTWC Europe | Presentato il nuovo calendario 2021: ritorna Monza, confermata Misano

In occasione della 24 Ore di Spa che scatterà domani, SRO Motorsports Group ha presentato i calendari dei propri campionati per il prossimo anno, tra cui quelli del GT World Challenge Europe e l’Intercontinental GT Challenge, oltre ad altre tante novità. Monza ritorna con una tappa Endurance nell’europeo, mentre è stata confermata Misano.

I calendari completi del GT World Challenge Europe e dell’Intercontinental GT Challenge

Partiamo con il GT World Challenge Europe: confermato lo stesso numero di gare come negli scorsi anni – sono 10, divise egualmente tra Sprint ed Endurance – e non si vedono cambiamenti rispetto ai circuiti del 2019, tranne per l’uscita di Silverstone a vantaggio di Magny-Cours. Così si svilupperà la stagione 2021: test collettivi a Le Castellet l’11-12 marzo, 3 Ore di Monza il 16-18 aprile, Brands Hatch l’1-2 maggio, Magny-Cours il 7-9 maggio, 1000km di Le Castellet il 28-30 maggio, Zandvoort il 18-20 giugno, test collettivi a Spa-Francorchamps il 21-25 giugno (ancora provvisorio), Misano il 2-4 luglio, la 24 Ore di Spa il 29 luglio – 1° agosto, 3 Ore del Nürburgring il 4-5 settembre, una tappa da decidere a fine settembre e la 3 Ore di Barcellona l’8-10 ottobre.

Parlando invece dell’Intercontinental GT Challenge, non ci sarà la 12 Ore di Bathurst nel 2021: la gara endurance Australia non avrà luogo a causa delle restrizioni sui viaggi internazionali. Rimane comunque interessante la proposta offerta da SRO: il 29 luglio – 1° agosto si partirà proprio con la 24 Ore di Spa, proseguendo poi in Giappone con la 10 Ore di Suzuka il 21-22 agosto (e quest’anno era stata cancellata), negli Stati Uniti d’America con la 8 Ore di Indianapolis del 16-17 ottobre e in Sudafrica con la 9 Ore di Kyalami, al momento piazzata a dicembre.

FIA Motorsport Games a cadenza biennale

Tra le altre curiosità ci sono anche i FIA Motorsport Games: dopo aver rimandato l’edizione di quest’anno a Marsiglia al 2021, Stephane Ratel ha comunicato che si terranno ogni due anni e che le categorie sono state confermate, così come l’introduzione della classe Pro tra le GT3 che condivideranno le vetture usate dalla classe Pro-Am. C’è l’intenzione di introdurre una classe Endurance con le LMP3 ma rimane ancora tutto in alto mare.

Nasce la GT Rebellion Series per gli amatori

Altra novità è il nuovo concept del GT Sports Club, un programma di sviluppo che vede come classe regina le GT3 per scendere verso le GT2 e le GT1. Si tratta di campionati riservati a piloti amatoriali che vogliono integrarsi in questo ambiente: infatti, è stata istituita la GT Rebellion Series, impostata come serie regina con le vetture GT3 ma riservata a piloti Bronze, seguita poi da un campionato GT2 e da uno GT1 ma limitato ai track days. A ciò si aggiunge un Meeting a Monza per festeggiare il 15° anniversario della categoria GT3 che vedrà le Gen1 e le Gen2 in pista il 15-17 aprile. Infine, confermato anche l’Esports Championship diviso in tre continenti (Europa, America e Asia).

Copyright foto: SRO / Dirk Bogaerts Photography

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati