CIR

CIR | Andreucci ed Andreussi pronti per le insidie del Rally Due Valli

La coppia in lotta nel CIR Due Ruote Motrici

Dopo la cancellazione del Rallye Sanremo, Paolo Andreucci ed Anna Andreussi riannodano il filo del discorso nel Campionato Italiano Rally Due Ruote Motrici affrontando il Rally Due Valli
CIR | Andreucci ed Andreussi pronti per le insidie del Rally Due Valli

Con lo shakedown di oggi (che si disputa nella zona di Grezzana e si concluderà stasera alle 20:00) si apre il programma del 38esimo Rally Due Valli, penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally e conclusione invece della Terza Zona della Coppa Rally di Zona e del Campionato Italiano WRC.

Ucci-Ussi all’assalto del primato nel CIR Due Ruote Motrici

In gara nel CIR Due Ruote Motrici ritroviamo la coppia d’oro del rallismo italiano, ovvero Paolo Andreucci ed Anna Andreussi, equipaggio che in carriera si è portato a casa già due vittoria nell’appuntamento su asfalto nel veronese, e che affronteranno per la prima volta con la Peugeot 208 Rally4, vettura che contraddistingue il loro impegno nel Tricolore 2020. Dopo la cancellazione del precedente Rallye Sanremo per via del maltempo, Ucci-Ussi ripartono dall’assalto alla vetta del CIR 2RM, dove attualmente si trova Alessandro Casella su 208 R2, con un vantaggio di otto punti. Il giovane pilota deve guardarsi dal temibile equipaggio che avrà sì saltato il primo appuntamento di stagione al Roma Capitale, ma poi si è rifatto infilando due vittorie di categoria al Ciocco e alla Targa Florio.

Andreucci: “È facile sbagliare al Rally Due Valli”

«Il Rally di Sanremo in ottica campionato era un passaggio importante per il nostro posizionamento in classifica», ha spiegato Andreucci. «Purtroppo sappiamo tutti come è andata a finire e la scelta di non disputare il rally era l’unica percorribile, anche per permettere ai soccorsi di dare aiuto alla popolazione ligure colpita dalle avversità meteo. Questo – prosegue riferendosi al Due Valli, che nel 2018 gli valse anche il titolo nel CIR – è un rally con prove molte insidiose, dove è facile sbagliare, un rally che conosciamo bene ed ahimè, un peccato che non si possa correre con il chilometraggio di sempre. La terza prova speciale, la Porcara, è stata ridotta, quindi ci sarà da partire subito all’attacco. Anche in questa occasione, ci sarà da fare la scelta giusta di gomme, la mescola delle nostre Pirelli sarà fondamentale visto che anche questa volta il meteo è incerto e l’incognita pioggia è dietro l’angolo».

Andreussi: “Bisognerà trovare il set-up ideale per le condizioni di bagnato”

Anna Andreussi arriva dal podio conquistato al recente Rally Trofeo Delle Merende, dettando le note a Stefano Peletto (a capo del Peletto Racing Team, insegna sotto la quale corre Andreucci nel CIR Terra 2020) a bordo della Mitsubishi Evo IX: per loro un terzo posto di classe e un quindicesimo assoluto. Ma ora per la copilota è tempo di tornare all’impegno principale nel Tricolore Due Ruote Motrici. «Abbiamo fatto un buon lavoro durante i test: in gara con molta probabilità troveremo il bagnato, soprattutto nel primo giro, ma avremo modo di migliorare il set up della nostra Peugeot 208 Rally 4 nel corso dello shakedown di oggi. Sarà infatti fondamentale trovare il giusto compromesso per il fondo bagnato, visto che le condizioni meteo promettono pioggia nelle prime ore di gara», ha spiegato la Andreussi.

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati