Trofeo ACI Como, le novità dell’edizione 2020: in gara anche le WRC Plus

I dettagli anche sul percorso

A novembre il Trofeo ACI Como chiuderà la stagione delle Coppe Rally di Zona con la finale della Rally Cup Italia: quest'anno l'evento avrà una logistica diversa e ci saranno altre novità
Trofeo ACI Como, le novità dell’edizione 2020: in gara anche le WRC Plus

Il prossimo 6-7 novembre torna l’appuntamento del Trofeo ACI Como, ancora una volta culmine della stagione delle varie Coppe Rally di Zona: l’evento lariano infatti negli ultimi tempi è diventato una sorta di finalissima del format per le nove macroregioni, con in palio il titolo della Rally Cup Italia, oltre a chiudere i trofei monomarca Suzuki Rally Cup, Renault e il Michelin. Inoltre anche quest’anno sarà confermata la Supercoppa WRC Italia e, novità dell’edizione 2020, verrà introdotta una speciale categoria per le WRC Plus, vetture vertice della disciplina che di recente hanno avuto il nulla osta per partecipare a campionati nazionali come quello dedicato alle WRC (abbiamo visto al Rally di Alba dello scorso agosto), sebbene avulse dalle classifiche, ovviamente.

Logistica, programma e percorso del Trofeo ACI Como 2020

L’edizione numero 39 del Trofeo ACI Como presenterà un percorso di 394 km totali, dei quali 70 cronometrati distribuiti su sei prove speciali, che in realtà sono tre da ripetere ciascuna due volte. Nella sontuosa location di Villa D’Este a Cernobbio è stata presentato l’evento e le principali novità, tra cui un parco assistenza da più di ventimila metri quadri nei pressi di Como, nella sede del Lario Tir Parking, e il già citato format dedicato alle WRC Plus. Ed ovviamente quello che si spera sia un unicum per questa stagione, ovvero il fatto che sarà una manifestazione giocoforza a porte chiuse, come impone il periodo di emergenza sanitaria che stiamo vivendo: motivo per cui si è pensato di evitare rischi di assembramenti facendo traslocare direzione gara, sala stampa, sede delle verifiche e arrivo in via Pasquale Paoli 114 a Como, presso la struttura del Driver, centro polifunzionale che presenta al suo interno anche una pista da kart e un simulatore. Quindi quest’anno le vetture non partiranno dalla centrale Piazza Cavour.

Il programma, in soldoni, vede la chiusura delle iscrizioni mercoledì 28 ottobre, la distribuzione dei road book mercoledì 4 novembre e giovedì 5 novembre, nella sede della direzione dell’evento in via Paoli, e sempre giovedì ci saranno le ricognizioni autorizzate più le verifiche tecniche al Lario Tir Parking. Venerdì 6 via in mattinata con lo shakedown, nel percorso che va da Como a San Fermo della Battaglia, mentre alle 17 si parte con la gara dal Lario Tir Parking per disputare la PS1 di Alpe Grande 1 (8,86 km), con arrivo previsto alle 19:38 presso il Driver. Sabato si conclude il Trofeo ACI Como con le altre cinque prove speciali, ovvero i due giri sulla Sormano-Zelbio-Nesso (11,45 km con inclusa la salita in direzione Madonna del Ghisallo) e Bellagio-Pian Rancio, più la ripetizione dell’Alpe Grande e arrivo finale sempre al complesso del Driver. Un percorso concentrato come impongono i protocolli ACI Sport per le gare in tempi di pandemia. 

Le validità del Trofeo ACI Como 2020

Oltre ai finalisti delle nove zone della CRZ, al Trofeo ACI Como potranno gareggiare anche altri equipaggi che competeranno per la loro classe di riferimento, pur essendo trasparenti ai fini delle classifiche valide per il titolo del Rally Cup Italia 2020. Tante le categorie di questo appuntamento, oltre all’Assoluta: Femminile, Under 25, Over 55, Scuderie, e tutte le varie classi N, A, Super 1600 e 2000, R e via dicendo. Inoltre abbiamo visto la conferma della Supercoppa WRC Italia, introdotta lo scorso anno, e la novità delle WRC Plus, che si spera possa attirare gli equipaggi in gara nella massima categoria del Mondiale Rally e che potrebbero sfruttare l’occasione per prepararsi al meglio in vista dell’ultimo round del campionato del mondo, di scena nella vicina Monza a dicembre.

Nella gara vinta lo scorso anno da Corrado Pinzano e Patrick Bernardi (qui tutti i risultati 2019) ci sarà spazio anche per il Memorial Christian Bianchi, che ricorda il pilota vincitore della competizione lariana nel 2012, scomparso lo stesso anno per via di un incidente in moto e che andrà all’equipaggio a bordo di una vettura di classe N2 che conquisterà il miglior riscontro cronometrico nella Alpe Grande 2. Inoltre è previsto anche il Memorial Enrico Manzoni, sindaco di Lanzo d’Intelvi ed organizzatore di eventi motorsportivi, e che verrà consegnata al pilota e copilota residenti nella Valle d’Intelvi meglio classificati al Trofeo ACI Como.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati