Ecco la nuova Hyundai i20 Rally2, basata sulla linea N: i primi dettagli [FOTO]

Debutto previsto per il 2021

Le immagini e alcuni dettagli della Hyundai i20 N Rally2, vettura che raccoglie il testimone della precedente R5 destinata ai clienti privati

Con un leggero anticipo sulle tempistiche inizialmente trapelate, la nuova Hyundai i20 N Rally2 è stata svelata nei suoi dettagli. Il futuro della casa coreana nella classe un tempo nota come R5 è pronto per essere dispiegato per i clienti privati in gara nelle competizioni rallistiche, sia internazionali (WRC, ERC) che di livello nazionale e regionale.

Dalla Hyundai i20 R5 alla nuova i20 N Rally2

Una nuova pagina per la divisione sportiva della casa coreana nel mondo delle corse clienti, agone in cui si è calata dalla fine del 2015, stagione in cui la i20 R5 iniziò a partecipare a gare della disciplina, ottenendo via via successi come titoli nazionali in Spagna, Portogallo e Polonia, oltre a dimostrarsi molto competitiva nel WRC3 dove attualmente è in corsa per la vittoria finale nel Mondiale di categoria con il giovane Jari Huttunen: nel frattempo, il reparto di Hyundai Motorsport Customer Racing è cresciuto nel corso degli anni, trasformandosi in una realtà concreta che ha portato le R5 a competere dalle categorie di supporto del WRC sino ai campionati e competizioni più regionali, aumentando di pari passo la forza lavoro impiegata in questa struttura.

L’influenza della N Line sulla nuova i20 Rally2

La nuova Rally2, ulteriore balzo di questa crescita ed evoluzione, prende così le mosse dall’esperienza maturata in questo quinquennio, e al tempo stesso si basa sulla altrettanto nuova linea i20 N, ed è proprio il telaio della hot hatch stradale (a sua volta versione sportiva della i20, e che ha fatto tesoro dell’esperienza nel motorsport della casa coreana), il cui debutto è previsto la prossima primavera, ad essere stato preso come riferimento per la Rally2.

Le caratteristiche della Hyundai i20 Rally2

Un nuovo telaio quindi, come si vede dalle foto, e un aspetto che rispetta la nuova filosofia di Hyundai improntata allo Sensous Sportiness (uno stile che punta a bilanciare elementi quali proporzione, architettura, stile e tecnologia), ma non solo: la Hyundai i20 Rally2 aggiorna la propria anima con nuovo motore turbo da 1,6 litri, ridefinito secondo un lavoro iniziato lo scorso gennaio. Resta invariato invece il cambio sequenziale a cinque velocità, come quello della vecchia R5, mentre sono state riviste le sospensioni nei loro componenti e negli ammortizzatori, in modo tale che la vettura possa adattarsi ad ogni tipo di fondo, sia esso sterrato, asfalto o neve.

Ora la fase dei test per la Hyundai i20 N Rally2

Ha così commentato il team principal di Hyundai Motorsport, Andrea Adamo: «La Hyundai i20 R5 è stata la prima vettura prodotta da Hyundai Motorsport Customer Racing, e la nuova i20 N Rally2 mostra quanto siamo arrivati ​​lontano in questi cinque anni dalla fondazione del dipartimento. Ogni area della nuova vettura rappresenta un miglioramento rispetto alla versione precedente grazie al lavoro di progettazione completato dal nostro team dedicato di designer e ingegneri. Il nostro obiettivo ora si concentrerà sui test per sviluppare ulteriormente ogni aspetto del design, migliorando sia le
prestazioni che l’affidabilità, e garantendo allo stesso tempo che la sua guidabilità possa consentire ad ogni nostro cliente di ottenere i migliori risultati possibili quando potranno iniziare a competere con l’i20 N Rally2 il prossimo anno».

I test cominceranno a fine ottobre 2020, mentre l’omologazione finale dovrebbe essere prevista per la prossima estate, assieme alle prime consegne ai clienti. La Hyundai i20 Rally2 potrebbe essere inoltre il futuro della casa coreana e della sua divisione sportiva nel mondo del WRC, se è vero che il team ufficiale che schiera le Rally1 (le vecchie World Rally Car) possa dar corso alla decisione di chiudere la sua partecipazione nel Mondiale. In ogni caso, vada come vada, il programma Corse Clienti nel mondo rally dovrebbe proseguire normalmente.

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati