WRC | Valentino Rossi, l’oggetto del desiderio del Monza Rally. Potrebbe essere schierato da Hyundai? L’ipotesi di un “ospite di pregio”

Cosa bolle in pentola in Hyundai per Monza?

Circola la voce di una eventuale partecipazione di Valentino Rossi al Monza Rally. Una ipotesi suggestiva, suggerita anche da una pista che conduce a Hyundai Motorsport
WRC | Valentino Rossi, l’oggetto del desiderio del Monza Rally. Potrebbe essere schierato da Hyundai? L’ipotesi di un “ospite di pregio”

Il fatto che il campionato WRC 2020 si chiuda all’ACI Monza Rally ha fatto nascere la voce secondo cui si potrebbe rivedere in quel contesto, come wild card ovviamente, Valentino Rossi.

L’ipotesi Valentino Rossi al Monza Rally

Il pluricampione MotoGP, attualmente alle prese ahilui con il Covid (auguriamo pronta guarigione), in passato è stato mattatore del Monza Rally Show, classico evento di fine stagione che si sviluppava principalmente sulla pista brianzola. Il Dottore ha timbrato il cartellino praticamente con puntualità ed assiduità nella manifestazione sino al 2018, raccogliendo una serie di vittorie con vetture Ford, dalla Focus RS alla Fiesta, sempre di classe WRC. Cosa che ha fatto nascere, come dicevamo, la voce di una sua possibile partecipazione magari con M-Sport Ford all’ultimo round del Mondiale, previsto all’inizio di dicembre, e che dovrebbe però essere un rally vero e proprio più che uno show su pista (e ci mancherebbe pure, visto che a tutti gli effetti parliamo di un round del WRC dove tra l’altro si dovrebbero decidere i titoli di stagione).

Un ospite di prestigio per Hyundai al Monza Rally?

Tutto tace, ma intanto l’indiscrezione da palla di neve si è tramutata in valanga, visto che si vocifera di un possibile interessamento anche da parte di Hyundai Motorsport nei confronti di Rossi. Attenzione però, questa è una conclusione (forse azzardata) alla quale siamo arrivati noi giornalisti, e vagheggiata in particolare dai colleghi di DirtFish che hanno affrontato l’argomento con il team principal Andrea Adamo. Quest’ultimo ha assicurato che non ci sarà una i20 World Rally Car Plus ulteriore rispetto a quelle già schierate all’Ypres Rally, penultimo round del Mondiale che si terrà in Belgio, sempre che la pandemia non faccia saltare tutto (ma il Direttore Rally della FIA Yves Matton ha manifestato ottimismo sulla fattibilità dell’evento).

Adamo però non ha escluso una vettura della massima classe in più proprio a Monza. «E se lo faccio, sarà per motivi diversi. Non so se possa aiutare per il campionato piloti [avere altre auto a Monza], dobbiamo vedere le regole, ma potrebbe essere così. Sarebbe fantastico avere più auto WRC», ha ammesso il team principal, abile come sappiamo nello sfruttare le pieghe del regolamento del campionato. «Se hai a disposizione un ospite adeguato che possa attirare l’attenzione – prosegue -, allora dobbiamo cogliere le opportunità a nostra disposizione per attirare l’attenzione della gente nel Campionato del Mondo di Rally. Non posso negare che sto lavorando con qualcuno per cercare di avere più auto a Monza. Ma non ti dirò chi». Nulla toglie che l’ospite misterioso poi sia alla fine un altro di pari livello rispetto a Rossi, e che quest’ultimo possa essere un depistaggio.

Quale sarà la line-up di Hyundai a Monza?

Il piroclastico Adamo, insomma, pensa ad una chiusura col botto per questa scalcagnata stagione del WRC, ma si trincera dietro un no comment quando gli si chiede se verrà chiamato per l’occasione il campione MotoGP, rivelando anche di non aver ancora pensato a chi correrà sulla terza i20 WRC, oltre a Thierry Neuville ed Ott Tanak (che per preparare l’Ypres Rally si avvarrà del supporto dell’undici volte vincitore di questa gara, Freddy Loix), tra Dani Sordo e Craig Breen (ma immaginiamo che invece abbia le idee molto chiare, e stia preparando un coup de théâtre dei suoi).

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati