WTCR | Hungaroring, Gara 1: Guerrieri vince e resiste alle pressioni di Ehrlacher

Girolami precede Muller per il 3° posto

Vittoria a Esteban Guerrieri in Gara 1 del FIA WTCR all'Hungaroring, con l'argentino del Muennich Motorsport che ha resistito alle pressioni di Yann Ehrlacher.
WTCR | Hungaroring, Gara 1: Guerrieri vince e resiste alle pressioni di Ehrlacher

Esteban Guerrieri vince la sua seconda gara stagionale nel FIA WTCR, resistendo alle pressioni esercitate da Yann Ehrlacher in Gara 1 all’Hungaroring. Sale sul podio anche Esteban Guerrieri con l’altra Honda del Münnich Motorsport.

Guerrieri precede Ehrlacher, Girolami sul podio davanti a Muller

Per la prima volta in questo weekend la pista era completamente asciutta ma a rendere comunque difficoltosa la situazione sono state le basse temperature di questa mattina. Alla partenza, Guerrieri è scattato davvero bene e ha mantenuto la testa davanti a Ehrlacher, mentre Mikel Azcona è sprofondato fino all’ottava posizione. L’argentino non ha mai avuto modo di prendere fiato, tallonato dall’alfiere di Cyan Racing che, con la propria Lynk & Co, ha provato in tutti i modi a sopravanzare il rivale ma senza successo. Alla fine Guerrieri ha concluso con mezzo secondo di distacco sul transalpino, mentre dietro Néstor Girolami era riuscito prepotentemente a farsi spazio su Yvan Muller per cogliere il 3° posto finale; grande performance la sua, ricordando anche che solamente domenica scorsa aveva ridotto in brandelli la propria Honda. Attila Tassi ha colto la quinta posizione nonostante tutti gli sforzi di Azcona di superarlo, con lo spagnolo che ha quasi riparato allo scatto deludente al via. Santiago Urrutia ha tenuto invece a bada Jean-Karl Vernay ed è 7°, con Luca Engstler e Thed Björk che completano la top-10 alle loro spalle.

Ancora male Hyundai, a Michelisz il giro veloce (nonostante tutto)

Come detto, Audi nettamente in difficoltà viste le restrizioni al BoP, con Tom Coronel che è riuscito ad agguantare l’11esima posizione dopo il problema alla frizione di ieri. Seguono Nathanaël Berthon, Luca Filippi, Tiago Monteiro e Gilles Magnus che ricoprono gli ultimi spazi della zona punti, anche se è Bence Boldizs a segnare l’ultimo punticino per via della non idoneità di Filippi. Malissimo le Hyundai, con Norbert Michelisz, partito molto bene all’inizio ma costretto ad un mesto ritiro ai box nonostante abbia segnato il giro più veloce in gara.

FIA WTCR 2020 – Race of Hungary, gara 1: classifica

Copyright foto: FIA WTCR

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati