DTM

DTM | Zolder (2), Gara 1: centro perfetto di Rast, nuovo leader della classifica

Frijns sul podio, Mueller 6°

René Rast vince la prima delle due gare del DTM a Zolder con Audi, dopo aver già trionfato settimana scorsa sullo stesso circuito belga.
DTM | Zolder (2), Gara 1: centro perfetto di Rast, nuovo leader della classifica

Continua la prestazione super di René Rast sul circuito di Zolder, dove il DTM ha già corso un doppio appuntamento la settimana scorsa. Il campione in carica conquista il terzo successo consecutivo con la propria Audi e si porta al comando della classifica generale.

Rast vince ancora a Zolder e sale al comando

Un sabato perfetto quello di Rast: pole position conquistata nelle qualifiche di stamane, partenza fulminea e testa della corsa dall’inizio fino alla bandiera a scacchi. L’unico momento meno sicuro per il tedesco è stato quando Robin Frijns, dopo il pit-stop dell’alfiere del Team Rosberg, ha cercato di ridurre il divario, finendo però largo al 19° giro e perdendo terreno prezioso. Alla fine il nederlandese del Team Abt ha concluso con 0”877 di margine da Rast ma ha perso punti preziosi in una classifica che vede proprio il teutonico in testa, a sfavore di Nico Müller; lo svizzero era partito dall’8° posto sulla griglia di partenza ma si è subito scontrato con Harrison Newey e Timo Glock, facendo addirittura chiamare la Safety Car. Müller è poi risalito all’11° posto, continuando ad attaccare e a cogliere la sesta posizione. Sul podio sale un bravo Ferdinand Habsburg (che partiva 2°) con alle spalle Jonathan Aberdein (il migliore dei piloti BMW) e Fabio Scherer, quest’ultimo in grado controllare proprio Müller.

Newey chiude a punti, poca fortuna per Tréluyer

Nonostante tutto, Newey e 7° davanti a Jamie Green, con quest’ultimo che era finito in testacoda per un contatto con Philipp Eng poi penalizzato. Chiudono nella top-10 Tim Glock e Marco Wittmann, con Lucas Auer 11°. Ritirati Robert Kubica e Mike Rockenfeller, mentre il “nuovo” arrivato Benoît Tréluyer che si è beccato un giro di ritardo.

Copyright foto: DTM

Leggi altri articoli in DTM

Commenti chiusi

Articoli correlati