CIGT | BMW Team Italia pronta a rilanciarsi per il titolo Sprint a Monza

Con Comandini e Zug

BMW Team Italia continua a lottare per il titolo della serie Sprint del Campionato Italiano Gran Turismo sul tracciato di Monza questo weekend.
CIGT | BMW Team Italia pronta a rilanciarsi per il titolo Sprint a Monza

Sebbene sia ancora in lizza per il titolo, BMW Team Italia si prepara a tentare un difficile recupero a Monza, terza tappa della serie Sprint del Campionato Italiano Gran Turismo. Occhi puntati quindi su Stefano Comandini e Marius Zug con la loro BMW M6 GT3.

BMW pronta a tutto per la tappa di Monza

Il team italiano, gestito da Ceccato Motors Racing Team, sarà sicuramente uno dei protagonisti assoluti della prima sfida sul circuito brianzolo. Il weekend avrà due punti di lettura per BMW Team Italia, che in GT3 dovrà attaccare senza riserve per mantenersi in corsa per il titolo piloti, mentre in GT4 dovrà puntare a ripetere l’ottima performance del Mugello che ha consentito all’equipaggio #215, formato da Simone Riccitelli e Francesco Guerra, di portarsi ad un solo punto dalla vetta della classifica di categoria GT4 Pro-Am. Il compito sarà senza dubbio impegnativo, ma allo stesso tempo emozionante come ogni sfida che si è consumata fino ad oggi sul più celebre e leggendario tracciato d’Italia.

Ravaglia: “Dobbiamo sfruttare ogni occasione”

Roberto Ravaglia, Team Manager del BMW Team Italia, ha detto: «È sempre una bella emozione correre a Monza, questo circuito rappresenta il cuore della tradizione motoristica italiana e ogni volta che si viene qui c’è sempre un’atmosfera particolare. Dal punto di vista sportivo in GT3 dovremo cercare di sfruttare ogni occasione per riportarci sotto ai diretti avversari di campionato, ma abbiamo una situazione favorevole in merito agli handicap tempo in gara uno che potrebbe essere interessante. In GT4 la sfida è ancora più aperta, al Mugello il nostro equipaggio ha dimostrato un ottimo stato di forma e siamo determinati a confermarci protagonisti anche in questo appuntamento».

Copyright foto: BMW Italia

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati