Gymkhana 11, ecco la mostruosa Subaru WRX STI di Pastrana [VIDEO]

Subaru torna nella serie Gymkhana

Per la prima volta Gymkhana avrà un nuovo padrone di casa, che per l'episodio 11 sarà Travis Pastrana: ecco l'esagerata Subaru WRX STI con cui correrà
Gymkhana 11, ecco la mostruosa Subaru WRX STI di Pastrana [VIDEO]

Qualche mese fa era stato ufficializzata da Hoonigan e Subaru la presenza di Travis Pastrana al posto del padrone di casa Ken Block nel nuovo episodio di Gymkhana, una serie di appuntamenti in streaming che da dieci edizioni vedono lo statunitense dare fondo alle sue doti funamboliche a bordo di vetture rally, all’insegna dei drifting estremi.

Il debutto di Pastrana in Gymkhana

Block aveva lanciato l’invito-sfida all’amico già parecchie volte campione delle due ruote, dal motocross al supecross passando per il freestyle, senza dimenticare anche le quattro con partecipazioni nella NASCAR e nei rally, ma Pastrana al suo primo ruolo di protagonista nella serie non correrà e sgommerà sulla Ford del collega, ma su una Subaru, precisamente una WRX STI messa a disposizione per Gymkhana 11, già testata da Pastrana di recente sulla pista di una base aerea nel Montana, come si vede dal video in testa.

Le caratteristiche della Subaru WRX STI

La vettura è stata assemblata e prodotta proprio per l’occasione (come è avvenuto in precedenza nella storia di Gymkhana con la Hoonicorn e la Hoonitruck di Block) da Vermont SportsCar, al lavoro da tempo per questa incursione del pilota che sotto queste insegne corre nel mondo rallycross e rally nella serie dell’American Rally Association. Ovviamente parliamo di una bestia esagerata, anche se non sono stati divulgati i dettagli tecnici della potenza del motore, che è un Subaru Boxer fatto su misura: ma già l’aspetto la dice lunga su questa Subaru che porta ad un livello superiore l’esperienza della casa nel mondo sia rally (segnatamente il Campionato Americano) che rallycross. Si nota una aerodinamica molto sviluppata ed aggressiva, con le feritoie molto visibili nel muso, pinnacoli come se piovesse e un alettone davvero notevole. Inoltre la STI presenta sospensioni a lunga escursione, scarico di uscita sputafuoco nel cofano e un allestimento degli interni su misura per Pastrana, che ha commentato: «Questa STI è incredibile! Non abbiamo mai avuto l’opportunità di farlo prima, ovvero costruire un’auto senza restrizioni regolamentari. Motore, sospensioni, aerodinamica: tutto è illimitato, potevamo fare ciò che volevamo. È incredibilmente veloce, facile da controllare anche nei traversi […]. Gymkhana 11 è una nuova sfida per me, ma voglio alzare il livello, e questa è l’auto per farlo».

“Sapevamo che dovevamo costruire una Subaru estrema”

Il ritorno di Subaru nella serie dopo l’ultima apparizione nel secondo episodio del 2009 dovrebbe rappresentare non solo un nuovo capitolo, ma un salto di qualità ulteriore, come spiega il Motorsports Manager di Subaru America Williams Stokes: «Quando abbiamo riportato Subaru in Gymkhana, sapevamo che dovevamo costruire qualcosa di estremo. Travis vuole sempre spingere i limiti, quindi sapevamo fin dall’inizio che non l’avremmo fatto con un’auto da rally o da rallycross. Questa è stata un’opportunità per noi per ridefinire ciò che potrebbe essere una STI e i risultati parlano da soli».

Crediti Immagine di Copertina: Subaru USA

Crediti Video: Hoonigan

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati