WRC | Rally Italia Sardegna 2020, seconda giornata: Sordo irremovibile dalla vetta, bagarre per il podio tra Ogier e Neuville

Il resoconto dalla PS11 alla PS12

Si conclude la penultima giornata del Rally Italia Sardegna 2020, sempre più saldo nelle mani di Dani Sordo. Ma intanto Ogier e Neuville si contendono la piazza d'onore
WRC | Rally Italia Sardegna 2020, seconda giornata: Sordo irremovibile dalla vetta, bagarre per il podio tra Ogier e Neuville

DA ALGHERO – La maratona del Rally Italia Sardegna 2020 si sta avvicinando alla volata finale di domani mattina, ma prima questo pomeriggio si sono corse le ultime due prove speciali di oggi, con altre quattro che domenica decreteranno i verdetti di questo terzultimo round del WRC. 

Intanto, Dani Sordo è sempre leader, mentre dietro di lui si accende la battaglia per la piazza d’onore, con Sébastien Ogier e Thierry Neuville che si rimpallano il secondo posto e si ritrovano a fine giornata con uno scarto di un secondo e mezzo a dividerli. Domani il redde rationem che, salvo colpi di scena (tutto è possibile nel mondo rally, sino all’ultimo metro) potrebbe significare una lotta senza esclusione di colpi tra questi tre, sebbene Sordo possa essere un po’ più tranquillo riguardo il suo vantaggio. Ecco quindi il resoconto delle PS 11 e 12.

Rally Italia Sardegna 2020: la PS11

Si riparte dalla ripetizione della Sedini – Castelsardo da 14,72 km vista ieri, con gli equipaggi che hanno montato memori del primo giro di venerdì un mix tra gomme hard e medie: solo Sordo, Neuville, Pierre-Louis Loubet e Teemu Suninen hanno scelto esclusivamente le medie. Ott Tanak se la tenta con una media e quattro hard; abbiamo inoltre citato Suninen, che al momento è l’unica carta rimasta a M-Sport dopo il ritiro di Esapekka Lappi e i problemi alla cinghia dell’alternatore sulla Ford Fiesta WRC di Gus Greensmith. Toyota invece è costretta a rinunciare a Kalle Rovanpera, che lascia definitivamente il Rally Italia Sardegna 2020 dopo la girata fatale nella PS8 che ha distrutto, senza possibilità di poter effettuare in tempo le riparazioni, la parte posteriore destra della sua Yaris WRC.

Dicevamo della PS11, vinta da un Sébastien Ogier (che abbiamo sentito stamane) deciso a concludere questa gara almeno al secondo posto. Intanto, resta terzo ma ad 1,4 secondi da Neuville, attuale secondo nella classifica, che è ancora dominata da Sordo, nonostante lamenti qualche difetto di stabilità con la vettura e gomme troppo morbide. In questa prova Takamoto Katsuta accusa un problema ai freni, come si è notato in una curva sinistra presa larga; qualche piccola sbavatura anche per Tanak, che però giova delle scelta delle gomme hard visto che ottiene il terzo miglior tempo.

Se Pontus Tidemand continua a veleggiare in testa nel WRC2, nel WRC3 Oliver Solberg dà corso alle parole che ci ha rilasciato stamane e spinge per riprendersi la vetta, persa in mattinata per via di una foratura.

Rally Italia Sardegna 2020: la PS12

Si chiude il penultimo giorno del RIS 2020 con la PS12, la veloce Tergu – Osilo 2, da 12,81 km. Si ripete il copione: Ogier vince con il miglior tempo, scalzando però Neuville dal secondo posto (tra i due corrono 1,5 secondi), con il belga autore di una sbavatura che lascia campo libero al francese. Sordo conserva la leadership dopo aver consumato del tutto le proprie gomme, mentre Elfyn Evans chiude la giornata quarto, con un vantaggio di poco più di otto secondi da un Suninen che fa quel che può dopo la disfatta di oggi. In pratica la top 5, salvo colpi di scena, è definita, visto che Tanak – che è sesto – si ritrova con più di un minuto di ritardo da primi cinque.

Tidemand gode di un vantaggio dal minuto in su sugli inseguitori nel WRC2; nel WRC3 svetta Jari Huttunen, che si riprende il primo posto mentre Solberg è suo malgrado protagonista di un incidente con la Skoda Fabia Rally2 Evo. Da notare in questo contesto il quarto posto di Umberto Scandola, sulla Hyundai i20 R5. Infine, nello Junior WRC continua la corsa in testa di Tom Kristensson, che guida una delle poche Ford Fiesta Rally4 rimaste nella competizione Under inseguito dal paraguaiano Fabrizio Zaldivar, che certo non potrà impensierire lo svedese. Sfilza di ritiri per gli altri giovani piloti, tra cui il nostro Marco Pollara (che dovremmo rivedere in gara domani), mentre Enrico Oldrati è attualmente quinto.

Quindi, domenica chiuderemo questa cavalcata autunnale del Rally Italia Sardegna con le ultime quattro prove speciali, tutte in mattinata: qui tutti i dettagli del programma con gli orari.

Rally Italia Sardegna 2020, la top ten dopo la seconda giornata

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

 

Tags
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati