WRC | Rally Italia Sardegna 2020, shakedown: Tanak ed Evans in testa, imprevisto per Rovanpera

Scandola in testa nel WRC3

Parte il programma del Rally Italia Sardegna 2020 con lo shakedown corso in tarda mattinata ad OImedo. Hyundai e Toyota in testa, incidente senza conseguenze per Rovanpera, Scandola primo nel WRC3
WRC | Rally Italia Sardegna 2020, shakedown: Tanak ed Evans in testa, imprevisto per Rovanpera

DA ALGHERO – È scattato stamattina il programma del Rally Italia Sardegna, penultimo round del WRC 2020 che in una assolata giornata più primaverile che autunnale ha visto disputarsi lo shakedown in quel di Olmedo. Lungo i 3,96 km della prova sulle strette strade sterrate Ott Tanak conclude sì primo dopo aver effettuato tre giri, ma con lo stesso tempo – 2:13.6 – di Elfyn Evans.

Rally Italia Sardegna 2020, shakedown: i piazzamenti della top ten

Un dualismo Hyundai – Toyota quindi nella cima dei riscontri cronometrici, seguito poi da Sébastien Ogier con 8 decimi di secondo di gap, mentre si classifica quarto il vincitore del Rally Italia Sardegna 2019 Dani Sordo, ad appena tre decimi dal francese e alla sua seconda (e ultima) gara WRC del 2020. Un ottimo quinto posto per Pierre-Louis Loubet, che conduce la Hyundai i20 Coupé WRC privata, a sua volta con un ritardo di due decimi dallo spagnolo. Sesto Thierry Neuville, con un gap dal compagno di squadra Tanak di 1,6 secondi; settimo Gus Greensmith, che dopo il quarto giro si era piazzato provvisoriamente in testa con un riscontro cronometrico pari a 2:15.4, prima che gli uomini in corsa per il titolo limassero al ribasso questo tempo. Dietro al britannico di M-Sport troviamo poi Takamoto Katsuta, nono, ed Esapekka Lappi che chiude la top ten.

Incidente per Kalle Rovanpera

Undicesimo Kalle Rovanpera, che deve ringraziare il signor tempo (2:18.5) ottenuto al primo giro se riesce comunque a rimanere abbastanza agganciato al treno dei primi dieci. Infatti, subito dopo aver completato il suo primo passaggio, il giovane pilota è uscito fuori strada mentre stava affrontando un tratto in rettilineo. Da quanto si è visto si può notare come la sua Toyota Yaris WRC accusasse dei probabili problemi di bilanciamento, slittando con le ruote posteriori, come se non ci fosse inoltre il grip sufficiente. Dopodiché la vettura si è girata finendo tra gli alberi: fortunatamente nulla di rotto per l’equipaggio, mentre l’auto è rimasta malinconicamente adagiata su un fianco. Come ha scritto però sui social il navigatore di Rovanpera Jonne Halttunen, la Yaris WRC dovrebbe essere riparata in tempo per la partenza di domani. Da notare comunque che il grip nel primo giro è stato abbastanza ostico per tutti gli equipaggi, considerati i tempi piuttosto alti segnati all’inizio dello shakedown.

Rally Italia Sardegna 2020, shakedown: le altre categorie. Scandola in testa nel WRC3

Per quanto riguarda le altre categorie, partenza a razzo nel WRC2 per Mads Ostberg, dodicesimo assoluto e primo tra gli iscritti del Mondiale cadetto con la sua Citroen C3 R5, con la quale si ripresenta dopo aver saltato il precedente Rally di Turchia (e già che c’è, riprendersi la leadership del WRC2, nel frattempo sottrattagli da Pontus Tidemand su Skoda Fabia Rally2 Evo, terzo nello shakedown dietro ad Adrien Fourmaux sulla Ford Fiesta R5). Nel WRC3 svetta a sorpresa il nostro Umberto Scandola, autore del miglior tempo con la sua i20 R5 dello Hyundai Rally Team Italia dopo aver disputato cinque giri. Secondo a quattro decimi di ritardo Nicolas Ciamin su Citroen C3 R5, solo sesto l’attesissimo Oliver Solberg, che torna sulla Fabia Rally2 Evo dopo aver disputato gli ulimi mesi di gare tra Mondiale ed Europeo con la Volkswagen Polo GTI R5. Infine, nello Junior WRC miglior tempo per Mārtiņš Sesks, attuale leader nel campionato Under; quarto Marco Pollara, in coda invece Enrico Oldrati, settimo, e Fabio Andolfi, ottavo.

Per oggi il programma sulle strade si chiude qui: il pomeriggio prosegue con la conferenza stampa pre-gara (sperando che si faccia nel frattempo luce sul destino del campionato 2020, visto che è balzata improvvisamente la voce secondo cui il RIS possa essere l’ultimo round della stagione per via della crisi da Covid che potrebbe bloccare l’Ypres Rally in Belgio, mentre si dice – sottolineiamo, si dice – che ci possano essere delle difficoltà nella trattativa per Monza), e da domani si entra nel vivo con le prime prove speciali dell’evento: qui tutti i dettagli.

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Tags
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati