Rallylegend 2020 al via. Ken Block conquista lo spettacolare Legend Show, Ford e Sparco presentano le loro novità

Oggi partono le prove speciali

Entra nel vivo il programma del Rallylegend 2020, tra la spettacolare apertura del Legend Show e gli eventi collaterali
Rallylegend 2020 al via. Ken Block conquista lo spettacolare Legend Show, Ford e Sparco presentano le loro novità

Scatta oggi la competizione del Rallylegend 2020, edizione che quest’anno rappresenta un miracolo organizzativo solo per il fatto che si sia riusciti a metterla in piedi, dopo mesi di indefesso lavoro pur in un momento che sappiamo tutti quanto possa essere incerto per i grandi eventi.

Ken Block mattatore del Legend Show

Stasera via alle prime prove speciali in notturna, ma prima facciamo un passo indietro e vediamo cosa è successo all’inaugurazione della 18esima edizione della manifestazione di San Marino. Tutto è partito ieri con il Legend Show, esibizione di puro spettacolo su due rotatorie unite da un tracciato, con Ken Block mattatore – assieme all’imprescindibile Alessandro Gelsomino alle note – che sulla fidata Ford Escort Cosworth potenziata ha conquistato la Giuria chiamata a valutare l’esibizione, oltre al primo posto nella spettacolare apertura del Rallylegend, seguito da Adrien Fourmaux e Renaud Jamoul sulla Fiesta WRC Plus e Paolo Diana con Frescesco Fresu, su una altrettanto modificata Fiat 131 Racing, a concludere il podio. Da notare la presenza di un pubblico rispettoso delle norme di sicurezza sanitaria previste per l’evento.

Sempre Ken Block è stato protagonista di un’asta benefica per sostenere Special Olympics San Marino, iniziativa per dare la possibilità a persone affette da disabilità intellettive di poter competere in diversi sport olimpici. Lo spericolato pilota statunitense ha messo a disposizione la possibilità di condividere l’abitacolo della sua Escort durante il Legend Show, ambito premio che è andato al console italiano in Antigua Carlo Falcone, che ha piazzato l’offerta benefica più alta.

Ford presenta il nuovo Puma ST

L’edizione 2020 del Rallylegend si contraddistingue per la partnership con Ford Italia, che all’interno di uno spazio dedicato a Ford Performance all’interno del Village dell’evento ha presentato il nuovo crossover Puma ST (che un tempo si diceva potesse sostituire la Fiesta WRC nel Mondiale Rally dal 2022, cosa poi smentita), vettura da 200 cv dotata di differenziale meccanico a slittamento limitato e le opzioni Drive Modes che vanno da Eco, per la massima sostenibilità, alla performante Track: una accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi completa poi il quadro delle sue prestazioni. Il Direttore Relazioni Esterne Ford Italia Marco Alù ha commentato: «Non poteva esserci location migliore di Rallylegend per presentare la nuova Puma St, dal carattere spiccatamente sportivo, con Ken Block che, oltre ad usare la Puma ST per le ricognizioni di Rallylegend, ha voluto partecipare a scoprire la nuova vettura, durante la presentazione».

Sparco e la nuova linea Martini Racing Heritage Collection

A proposito di iniziative, l’equipaggio formato da Federica Lonard e Anna Dusi porterà in alto la bandiera del gruppo Lady Rally Verona, distintosi tra l’altro nel periodo di massima emergenza pandemica per le sue iniziative benefiche, correndo con la Renault Clio Maxi con cui gareggiò l’indimenticato Angelo Medeghini. Infine, Sparco, già sponsor e partner tecnico del Rallylegend, ha presentato la collezione Sparco Martini Racing Heritage, un tuffo in un passato glorioso all’insegna dei ricordi vintage legati al grande motorsport e che coinvolgerà sia gli equipaggiamenti Racing e Performance che il merchandising e lo sportswear: tutto all’insegna del mitico logo e colori Martini Racing, che andranno ad abbellire la collezione di prodotti tecnici e abbigliamento casual.

Ancora, Sparco ha colto l’occasione per annunciare la collaborazione con la Fondazione Gino Macaluso per l’Auto Storica. Ricordiamo che l’azienda sarà presente al Rallylegend 2020 con l’autorità italiana del drifting Federico Sceriffo e con Simone Campedelli. Chiosa l’Amministratore Delegato di Sparco Claudio Pastoris: «Fin dalla sua nascita, nel 1977, la storia di Sparco è legata a doppio filo al mondo del rally. Siamo quindi felici di prendere parte da protagonisti a questa edizione di Rallylegend, portando con noi l’esperienza, la passione e l’innovazione che ci hanno accompagnato in oltre quarant’anni di successi. Come leader del settore dell’equipaggiamento per il settore racing, siamo convinti che passato, presente e futuro siano il migliore dei mix per ripartire più forti che mai: la nuova Sparco-MARTINI Racing Heritage Collection è lì a testimoniarlo».

Leggi altri articoli in Eventi

Commenti chiusi

Articoli correlati