IGTC | 8 Ore di Indianapolis 2020: anteprima e orari del weekend

Riparte il campionato intercontinentale

La 8 Ore di Indianapolis riapre le danze dell'Intercontinental GT Challenge, che si era fermato dopo febbraio per via della pandemia di Coronavirus. Pochi i partenti al via del round americano.
IGTC | 8 Ore di Indianapolis 2020: anteprima e orari del weekend

Sono passati diversi mesi dall’ultimo appuntamento dell’Intercontinental GT Challenge, pronto a scendere in pista questo weekend negli Stati Uniti d’America con la 8 Ore di Indianapolis. Pochi iscritti al via, con 23 auto tra cui diverse della categoria GT4 in una gara che vede di contorno anche la IndyCar.

Intercontinental GT Challenge, 8 Ore di Indianapolis 2020: programma ed orari

Giovedì 1° ottobre
18.30 – Test privati, piloti Bronze (30 minuti)

Venerdì 2 ottobre
16.20 – Test privati (75 minuti)
19.40 – Prove libere (90 minuti)

Sabato 3 ottobre
14.30 – Pre-Qualifiche (90 minuti)
18.10 – Qualifiche (Q1 15’ / Q2 15’ / Q3 15’)
23.30 – Pole Shootout (15 minuti)

Domenica 4 ottobre
15.00 – Pre-Gara (60 minuti)
16.00 – Gara (8 ore)

Gli orari sono riferiti a quelli italiani (CEST). Le sessioni saranno visibili gratuitamente sul canale YouTube ufficiale.

Intercontinental GT Challenge, 8 Ore di Indianapolis 2020: anteprima del weekend

A inizio febbraio si era disputata la 12 Ore di Bathurst, la grande classica australiana che aveva visto in pista ben 39 vetture e 125 piloti. Purtroppo non si raggiungono questi numeri in America, soprattutto perché si tratta del primo round post-COVID e le date e gli eventi sono stati rimaneggiati, tra l’altro con la 10 Ore di Suzuka cancellata dal calendario definitivamente. Molti team ufficiali si sono tirati indietro – prima su tutti R-Motorsport che ha preso un anno sabbatico con le sue Aston Martin – e altri invece erano impegnati fino a ieri nei test collettivi per la 24 Ore di Spa, quest’anno eccezionalmente a fine ottobre per via della pandemia.

Così, sul tracciato stradale di Indianapolis vedremo sulla linea di partenza ci saranno 13 vetture GT3, tutte già viste a Mount Panorama: a cominciare dall’unica Bentley di K-Pax Racing che aveva vinto proprio in Australia con Jordan Pepper, Maxime Soulet e Jules Gounon, oltre all’unica Audi in pista del Team WRT affidata a Bortolotti-Pumpelly-Winkelhock. Anche Porsche avrà una sola rappresentate – addirittura Wright Motorsports, iscritta tra i Silver con Poordad-Root-Heylen –, mentre Ferrari e BMW avranno due auto, ma la Rossa avrà solo Squadra Corse e Vital Speed mentre i bavaresi avranno dalla loro un forte armamento come quello di Walkenhorst Motorsport con Farfus-Catsburg-De Philippi e Tomczyk-Yelloy-Pittard. Infine, rispettivamente ben tre Mercedes-AMG e Acura al via: tra di loro c’è da segnalare Farnbacher-Cameron-van der Zande sulla #30 del Team Honda Racing.

Intercontinental GT Challenge Powered by Pirelli 2020 – Indianapolis 8 Hours: entry list

Copyright foto: Chris Green Images

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati