Opel Corsa Rally4, la nuova generazione dopo l’Adam R2

Omologazione prevista per dicembre

Si avvicina il debutto della nuova Opel Corsa Rally4, che dovrebbe sostituire la precedente Adam R2. Positivi i test recentemente svolti in Francia
Opel Corsa Rally4, la nuova generazione dopo l’Adam R2

Una nuova generazione di Opel sta per irrompere nel mondo rally, pronta per prendere il testimone della Adam R2, quattro volte campionessa europea nella categoria Junior tra il 2015 e il 2018: il futuro delle due ruote motrici in questa disciplina per la casa tedesca sarà la Corsa Rally4, che punta al debutto nella prossima stagione.

Le caratteristiche della Opel Corsa Rally4

La vettura sarà messa a disposizione per gli ordini da parte dei team clienti una volta superata la fase di omologazione, prospettata per il 1 dicembre prossimo (nelle prossime settimane dovrebbe anche essere annunciato il prezzo). In questo modo Opel entrerà anch’essa, alla pari di altre realtà come Ford e Skoda, nell’agone del nuovo sistema classificatorio messo a punto dalla FIA, e che sostituisce le vecchie classi come, appunto, la R2.

Dotata di un un motore a benzina turbo a tre cilindri da 1,2 litri, con potenza prodotta di 208 cv e 290 Nm di coppia grazie al motore da rally con la ECU Magneti Marelli, la Corsa Rally4  rappresenta un nuovo capitolo rispetto alla Adam R2 omologata nel 2014 anche dal punto di vista tecnico, giacché quest’ultima presentava un quattro cilindri aspirato. Inoltre la prossima creatura di Opel si caratterizza per un differenziale a tre vie regolabile e a slittamento limitato, cambio sequenziale a cinque velocità, sospensioni con molle Eibach e ammortizzatori Öhlins anch’essi completamente regolabili.

Test in Francia con Bonato e Griebel alla guida

L’erede – in un certo senso – della Adam R2 dovrà raccogliere il testimone di un’auto capace di vincere 32 titoli nazionali, oltre a cogliere 220 successi di classe e 530 podi in questi ultimi anni. Intanto, il cammino della Corsa Rally4 sta procedendo con la fase dei test, tra cui quelli più recenti avvenuti nel sud della Francia con a bordo piloti di spessore come Yoann Bonato e Marijan Griebel, che ha così commentato le sue prove su strada: «La Corsa Rally4 è molto facile da guidare e reagisce bene ai cambiamenti di set-up. Ho subito avuto un buon feeling con la vettura. Grazie al passo più lungo, la Corsa è più stabile nelle curve veloci rispetto all’Adam R2 e tuttavia molto agile. Il motore turbo è ottimo e si sente molto potente, soprattutto in salita. Grazie alla coppia più elevata e alla gamma di giri disponibili molto più ampia, il pilota deve effettuare meno cambi di marcia rispetto ad una versione simile non turbo. Anche la trazione è molto buona. Nel complesso, la Corsa Rally4 è un’auto da rally veloce e prestante. I test drive [durati cinque giorni e con all’attivo più un migliaio di chilometri sia su asfalto che su sterrato, ndr] sono stati molto produttivi e mi sono divertito molto».

Così, dopo il progetto della nuova Corsa-e Rally, prima vettura di Opel dedicata alla disciplina completamente elettrica e che godrà di un monomarca da protagonista quale sarà l’ADAC Opel e-Rally Cup, la casa tedesca è pronta a tirare fuori un altro coniglio da cilindro con la Corsa Rally4, e che sarà in palio per i migliori piloti del e-Rally Cup, i quali potranno così anche far parte dell’ADAC Opel Rally Junior Team. Spiega il direttore di Opel Motorsport Jörg Schrott: «I nostri clienti possono aspettarsi un’auto da rally veloce e affidabile, proprio come l’Adam R2. Anche l’Opel Corsa Rally4 è stata sviluppata con i costi di gestione più bassi che potessimo immaginare. Ciò consente ai clienti di risparmiare sul budget e garantisce inoltre anche un ottimo rapporto prezzo-prestazioni».

Crediti Immagine di Copertina: Opel Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati