Dakar | Prodrive ufficializza Nani Roma nel team BRX per l’edizione 2021

Primo pilota svelato da Prodrive

Alla Dakar 2021 rivedremo il già campione Nani Roma, ingaggiato dal nuovo ed ambizioso progetto di Prodrive in collaborazione con Mumtalakat Holding Company
Dakar | Prodrive ufficializza Nani Roma nel team BRX per l’edizione 2021

Prodrive potrebbe essere la mina vagante candidata a sparigliare le carte alla prossima Dakar, pronta per cercare il suo posto al sole ed insidiare competitor macina successi come Mini X-Raid e Toyota.

Il debutto di Prodrive nella Dakar 2021

Già al servizio dei team clienti per il rally raid, l’azienda britannica correrà alla Dakar 2021 grazie al sostegno e alla partnership di un fondo sovrano bahrenita, Mumtalakat Holding Company, e sotto le insegne del team Bahrain Raid Xtreme. Un debutto con chiare ambizioni di vittoria per Prodrive, già conquistatrice di titoli costruttori nel WRC negli anni Novanta con le Subaru ed attualmente impegnata nel WRX al fianco del team GCK (loro la Renault Megane) e nel WEC con la squadra ufficiale di Aston Martin, e che schiererà nella leggendaria corsa delle 4×4 di classe T1 che verranno svelate ufficialmente il prossimo mese, se tutto va secondo i programmi.

Nani Roma primo pilota ingaggiato da Prodrive

Un progetto annunciato a febbraio e che ora vede l’ufficializzazione di uno dei piloti per la Dakar 2021, ed in questo caso il team BRX ha puntato su un veterano d’acciaio come Nani Roma. L’ultima stagione nel rally raid in Arabia Saudita non è stata certo un granché per lo spagnolo, al primo anno da privato con il Borgward BX7 DKR EVO dopo la stagioni con Mini, ma parliamo comunque di una leggenda della disciplina con ventiquattro partecipazioni alla Dakar nel curriculum, sia nella categoria Moto che in quella Auto, e campione sia con le due ruote (con KTM nel 2004) che con le quattro (con X-Raid Mini nel 2014). La non fortunata esperienza con Borgward nel 2020 è già archiviata, e Nani Roma si prepara alla sua venticinquesima Dakar per trascinare BRX e Prodrive verso i successi a cui era abituato sino al 2019.

«L’ambizione di tutti coloro che sono coinvolti in BRX è estremamente esaltante e non vedo l’ora di far parte di questa avventura con la squadra. C’è un’enorme quantità di esperienza in così tante aree di BRX, e indirizzarla verso la sfida per il successo nella Dakar è un’opportunità di cui dovevo far parte», ha commentato lo spagnolo. «La combinazione tra l’esperienza di Mumtalakat nel supportare gli sforzi nel motorsport e quella di David Richards e Prodrive nel costruire auto vincenti ha tutti i crismi di un vero punto di svolta all’interno della Dakar».

Anche Kris Meeke con Prodrive?

Richards, che è amministratore delegato di Prodrive e svolgerà il ruolo di team principal come appunta DirtFish, accoglie così Roma: «Nani è uno dei piloti Dakar più esperti, avendo gareggiato nel rally raid in 24 occasioni, con vittorie assolute sia in moto che in auto. Ha già lavorato a stretto contatto con gli ingegneri di Prodrive per fornire la sua preziosa conoscenza». Si vocifera da tempo che l’altro pilota nel team BRX possa essere il già WRC Kris Meeke, che non ha mai fatto mistero di voler partecipare alla Dakar: se son rose (del deserto), fioriranno.

Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati