FIA F2 | Mugello, Gara 1: Mazepin vince in un finale pazzo con Hitech GP

Ghiotto coglie il 2° posto

Nikita Mazepin sfrutta l'imprevedibile finale di gara della Formula 2 per vincere la prima manche al Mugello, precedendo l'ottimo Luca Ghiotto.
FIA F2 | Mugello, Gara 1: Mazepin vince in un finale pazzo con Hitech GP

Nessuno avrebbe mai pensato alla sua vittoria dopo le qualifiche di ieri, e invece Nikita Mazepin conquista Gara 1 della Formula 2 al Mugello. Grazie a due safety car e ad uno stint finale su gomme morbide, il russo di Hitech GP ha potuto festeggiare il gradino più alto del podio davanti al nostro Luca Ghiotto.

Il resoconto della gara: colpo grosso di Mazepin

Scattava dalla 14esima posizione sulla griglia di partenza e difficilmente lo avremo visto in alto, ma non mi bisogna mai dare nulla per scontato e infatti Mazepin ha potuto sfruttare al meglio la prima delle due neutralità della corsa: l’uscita di scena di Giuliano Alesi ritiratosi nella ghiaia ha permesso di compattare tutte le vetture, avvantaggiando chi si trovava sulle mescole rosse tra cui lo stesso russo di Hitech GP. Christian Lundgaard, sempre in testa ma su pneumatici più duri, ha lasciato strada a tutti e Mazepin, con un sorpasso sul compagno Ghiotto, ha preso il comando negli ultimi tre giri, lanciandosi da solo sotto la bandiera a scacchi; Capolavoro invece proprio per il vicentino, in grado di tenere a bada un gruppetto formato da Louis Delétraz, Felipe Drugovich e Mick Schumacher che potevano invece contare sulle morbide. C’è da sottolineare la gara del tedesco di Prema, ora capoclassifica del campionato, in grado di rimediare al 15° posto delle qualifiche.

Ilott, Tsunoda e Shwartzman a secco di punti

Lundgaard è sceso fino al 6° posto finale, davanti a Jüri Vips, Artem Markelov, Marcus Armstrong e Jehan Daruvala. Incredibile colpo di scena al primo restart, con Dan Ticktum che ha chiuso troppo alla prima curva su Yuki Tsunoda e Guanyu Zhou ritrovato in un sandwich tra Jack Aitken e Schumacher: in tutto ciò Mick, che aveva stretto sul cinese, non ha ricevuto alcuna penalità ed è l’unico uscito intatto, mentre il giapponese di Carlin si è beccato 5” di penalità, venendo retrocesso al 16° posto. Problemi al motore per Robert Shwartzman, sempre più lontano dalla vetta.

Pos Driver Team Time
1 Nikita Mazepin Hitech GP 59m22.869s
2 Luca Ghiotto Hitech GP +4.460s
3 Louis Deletraz Charouz Racing System +4.519s
4 Felipe Drugovich MP Motorsport +4.860s
5 Mick Schumacher Prema +5.374s
6 Christian Lundgaard ART Grand Prix +7.825s
7 Juri Vips DAMS +8.353s
8 Artem Markelov HWA Racelab +10.172s
9 Marcus Armstrong ART Grand Prix +10.434s
10 Jehan Daruvala Carlin +10.663s
11 Nobuharu Matsushita MP Motorsport +11.100s
12 Callum Ilott Virtuosi Racing +11.747s
13 Pedro Piquet Charouz Racing System +11.757s
14 Marino Sato Trident +12.428s
15 Roy Nissany Trident +13.588s
16 Yuki Tsunoda Carlin +14.112s
17 Dan Ticktum DAMS +15.959s
18 Guilherme Samaia Campos Racing +52.196s
19 Jack Aitken Campos Racing +7 laps
20 Guanyu Zhou Virtuosi Racing +7 laps
21 Giuliano Alesi HWA Racelab +12 laps
Ret Robert Shwartzman Prema +17 laps

Classifica a cura di Formula Scout

Copyright foto: Hitech GP

Leggi altri articoli in Formula 2

Commenti chiusi

Articoli correlati