IndyCar | Johnson pronto a correre con Chip Ganassi nei prossimi due anni

Si cercano gli ultimi sponsor utili

Jimmie Johnson sarebbe pronto a sbarcare nella IndyCar Series con Chip Ganassi Racing, ma mancano ancora gli ultimi sponsor utili a completare il programma.
IndyCar | Johnson pronto a correre con Chip Ganassi nei prossimi due anni

È ormai sempre più realtà l’approdo di Jimmie Johnson nell’IndyCar Series. Il sette volte campione della NASCAR Cup Series, alla veneranda età di 45 anni il prossimo settembre, potrebbe correre nelle prossime due stagioni con Chip Ganassi Racing.

Johnson pronto a debuttare nell’IndyCar Series

Ad annunciare tale possibilità è lo stesso Johnson attraverso il proprio account Twitter – uno dei social più usati dai piloti NASCAR e nordamericani – rivelando che sta finalizzando gli ultimi sponsor utili per finanziare la nuova avventura. Il pilota statunitense aveva svolto un test positivo sullo stradale di Indianapolis lo scorso luglio, convincendo non solo sé stesso ma anche chi ha assistito alla giornata. In attesa quindi di completare il programma economico, Johnson dovrebbe unirsi alla squadra di Ganassi e a Scott Dixon, per formare un duo davvero formidabile per i prossimi due anni. «Quando ho provato la IndyCar di Chip ha acceso un fuoco dentro di me» ha detto Johnson. «Ho scoperto che volevo correre nella serie. Scott è stato semplicemente incredibile, ho scoperto velocemente il motivo per cui la squadra di Chip ha vinto 12 campionati IndyCar. Volevo annunciare pubblicamente l’affiancamento a CRG per dare il via a un programma di sponsorizzazione. L’obiettivo è correre tutte le gare stradali e cittadine».

Quattro monoposto per Ganassi nel 2021?

Come s’intende, il primo punto è quello di assicurare la presenza nelle piste “normali” per poi trovare il budget necessario anche per correre sugli ovali, Indy 500 compresa. Non è stato confermato nulla invece per Felix Rosenqvist e Marcus Ericsson ma, con il programma delle Ford GT ormai concluso da un anno, Ganassi potrebbe ritornare a quattro monoposto attive nel campionato.

Copyright foto: IndyCar / Chris Owens

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati