WRC | Rally Estonia 2020, si ritira Neuville. Tanak controlla, ed il Belgio entra nel Junior WRC [VIDEO]

Il resoconto dalla PS7 alla PS9

Colpi di scena al Rally Estonia 2020 quando si apre il giro pomeridiano: si ritira un protagonista della gara, fioccano gli imprevisti, ma Tanak tiene in testa
WRC | Rally Estonia 2020, si ritira Neuville. Tanak controlla, ed il Belgio entra nel Junior WRC [VIDEO]

Riprende il Rally Estonia 2020 con il suo giro pomeridiano (e le posizioni di partenza invertite rispetto alla classifica finale della mattinata: quindi è partito per primo Gus Greensmith e per undicesimo Ott Tanak) e subito si parte con una serie di cambi di fronte e colpi di scena.

Rally Estonia 2020: la PS7

La gara ricomincia dalla ripetizione della Prangli da 20,93 km, valida come PS7 ed implacabile con alcuni equipaggi di testa: chi esce con la vettura piuttosto malconcia è Thierry Neuville, partito terzo sulla strada e alle prese con un imprevisto dalla dinamica non chiarissima. La sua Hyundai i20 Coupé WRC infatti cede con il posteriore destro su un affossamento in una sezione molto veloce, impattando con qualcosa che devasta la sospensione di quell’area dell’auto, come si vede nelle immagini del video di testa. Riuscito comunque a completare la prova, il belga ha dovuto prendere atto di doversi momentaneamente fermare per questa giornata. «Su una curva sinistra molto veloce siamo stati buttati fuori dalla traiettoria – ha poi ricostruito il fattaccio Neuville -, ho provato a recuperarla e purtroppo c’era qualcosa all’esterno che ha danneggiato la ruota. Siamo riusciti ad arrivare alla fine della prova ma sapevamo che questa sarebbe stata la fine»

La PS7 è stata vinta per la cronaca da Sébastien Ogier, nonostante la gomma posteriore sinistra uscita fuori dal cerchione (stesso guaio per Craig Breen): complice anche il forfait di Neuville, il francese di Toyota sale al terzo posto, dietro a Breen e Tanak, secondo miglior tempo della prova e con un vantaggio di 10,3 secondi sull’irlandese compagno di team e 14,9 su Ogier. Hyundai continua a mantenere la testa della gara pur perdendo una pedina preziosa, ma anche Toyota Gazoo Racing soffre visto che anche Elfyn Evans deve fare i conti con una foratura che compromette l’aero della Yaris WRC: anche in questo caso la dinamica non è molto chiara al pilota, che si è ritrovato con il pneumatico delaminato improvvisamente. Il gallese comunque è quarto, a 14,4 secondi da Ogier.

Nel resto dei piazzamenti dopo la PS7 notiamo come il crollo di Neuville, nono, faccia salire di classifica nell’ordine anche Kalle Rovanpera, Takamoto Katsuta, Esapekka Lappi e Teemu Suninen, mentre la top ten è ancora chiusa da Pierre-Louis Loubet.

Rally Estonia 2020: la PS8

Nella PS8 della Kanepi 2 da 16,88 km Tanak si riprende la scena ottenendo il miglior tempo e aumentando il divario da Breen e da Ogier. Invariate il resto delle posizioni, ma da notare i due terzi dei Toyota che suonano la carica con il secondo miglior riscontro cronometrico ad opera di Rovanpera, seguito quindi da Evans. Nel WRC2 (dove è sempre leader Mads Ostberg sulla Citroen C3 R5) si ritira Ole Christian Veiby, alle prese con due forature ed una sola ruota di scorta per la sua Hyundai i20 R5. Nel WRC3 fora anche Oliver Solberg, pur continuando a mantenere la propria leadership.

Rally Estonia 2020: la PS9

Arriviamo quindi alla PS9 di Otepää 2 da 9,30 km, dove si consuma il riscatto di Breen che si toglie lo sfizio del miglior tempo davanti al compagno di squadra Tanak. Nella testa della classifica non cambia questo granché visto che l’irlandese, pur entusiasta della sua auto, rosicchia pochissimo rispetto all’estone, mentre il resto dei piazzamenti rimane pressoché invariato. Ciò che cambia è la condizione delle strade, molto più insidiose rispetto al giro mattutino come fanno notare alcuni piloti. Al momento comunque c’è una sorta di cristallizzazione nella gara quando mancano due prove speciali alla fine della prima giornata del Rally Estonia 2020.

Junior WRC 2020: entra l’Ypres Rally

Chiudiamo per ora con una notizia che riguarda lo Junior WRC: dopo la cancellazione del Rally di Germania la serie era rimasta con soltanto un’altra gara nel calendario 2020, il Rally Italia Sardegna, assieme alla già disputata Svezia e alla gara in corso d’opera in Estonia. Ebbene, arriva in queste ore la conferma che il campionato avrà un quarto round in occasione  – come era logico aspettarsi – dell’Ypres Rally che il prossimo 19-22 novembre chiuderà il WRC 2020.

Rally Estonia 2020, classifica dopo la PS9

Crediti Video: WeWerCZak РОССИЯ

Tags
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati