WRC | Rally Turchia 2020, la start list: meno siamo meglio stiamo

Poco più di venti iscritti

Al Rally Turchia, successivo appuntamento del WRC dopo il Rally Estonia, avremo solo 26 equipaggi al via: ecco chi ci sarà
WRC | Rally Turchia 2020, la start list: meno siamo meglio stiamo

Mentre il Rally Estonia sta dando in queste ore il via alla ripartenza della stagione del WRC 2020 (già archiviato lo shakedown), di recente è stata pubblicata la lista iscritti per il successivo Rally di Turchia, altro evento su sterrato previsto per il prossimo 18-20 settembre (e che sarà a porte chiuse).

I team ufficiali al Rally di Turchia 2020

Alla gara con base nella cittadina costiera di Marmaris parteciperanno 26 equipaggi, a riprova di una start list che richiamerà giusto i team impegnati per i titoli principali mentre le altre squadre e realtà private preferiscono in larga parte soprassedere, vista la durezza – e i rischi – di questo appuntamento, e con una stagione ormai agli sgoccioli. Nel round che conterà solo 12 prove speciali (siamo praticamente dalle parti di una gara europea, se non nazionale, come numero di PS) per 223 km cronometrati vedremo ovviamente il tridente Toyota Gazoo Racing, composto da Sébastien Ogier (vincitore uscente del Turchia, al suo ultimo successo con Citroen), Elfyn Evans e Kalle Rovanpera; sul fronte Hyundai Motorsport, accanto a Thierry Neuville ed Ott Tanak, che conquistò l’evento nel 2018, avremo anche Sébastien Loeb, il quale a sua volta detiene al momento il record di successi in Turchia, tre di cui quello ottenuto nell’ultima edizione del 2010 prima che l’appuntamento si prendesse una pausa di otto anni. Per il francese si tratta del secondo round disputato quest’anno nel WRC dopo il Rallye di Monte Carlo. M-Sport risponde con tre Ford Fiesta WRC con a bordo Esapekka Lappi, secondo lo scorso anno a completare la doppietta Citroen sul podio assieme ad Ogier, Teemu Suninen e Gus Greensmith.

Rally Turchia 2020, gli iscritti nel WRC2

Fin qui i team ufficiali in corsa nel WRC; nelle categorie di supporto a partire dal WRC2 non troviamo sicuramente una ressa di iscritti, visto che in questo contesto avremo giusto Adrien Fourmaux per M-Sport, mentre Toksport presenta Pontus Tidemand ed Eyvind Brynildsen, entrambi su Skoda Fabia Rally2. Pesa l’assenza dell’attuale leader Mads Ostberg (Citroen C3 R5), impegnato in Estonia e il cui ritorno è previsto per il successivo Rally Italia Sardegna, alla pari degli alfieri di Hyundai Motorsport Ole Christian Veiby e Nikolay Gryazin.

Rally Turchia 2020, nel WRC3 anche un equipaggio italiano

Nel WRC3 avremo invece dodici iscritti, tra cui il tre volte campione ERC Kajetan Kajetanowicz, Emilio Fernandez e Paulo Nobre, tutti su Fabia Rally2 (i primi due sulla versione Evo). Su Ford Fiesta MkII Rally2 saranno della partita Alberto Heller e Jan Solans, campione Junior WRC 2019. Ci sarà anche un equipaggio italiano, quello formato da “Pedro” ed Emanuele Baldaccini, anch’essi sulla Fiesta MkII Rally2. Infine, al Rally di Turchia debutta fuori classifica Nasser Khalifa Al-Attiyah, cugino del quasi omonimo tre volte campione alla Dakar (che a sua volta si era già proposto quest’anno per il Safari Rally, poi annullato): il qatoriota correrà con la Fiesta Rally2 assieme a Giovanni Bernacchini. 

Qui la lista iscritti completa del Rally di Turchia 2020.

Tags
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati