CIWRC | Rallye San Martino 2020, anteprima ed orari

Secondo round per il Campionato Italiano WRC

Il Campionato Italiano WRC fa tappa al quarantesimo Rallye San Martino , edizione che sarà a porte chiuse. I dettagli
CIWRC | Rallye San Martino 2020, anteprima ed orari

Rieccoci con un nuovo appuntamento con il Campionato Italiano WRC, giunto al secondo round di questo 2020 così incerto: si fa tappa il 4-5 settembre al Rallye San Martino di Castrozza e Primiero, edizione numero quaranta.

Cenni storici sul Rallye San Martino

Organizzata da San Martino Corse ed inserita negli scenari spettacolari ed incantevoli delle Dolomiti di Primiero, la gara su asfalto ha mosso i primi passi nel 1964 per l’intuizione del conte Pietro Bovio e di Luigi Stochino: Arnaldo Cavallari con al proprio fianco Sandro Munari (su Alfa Rome Giulia TI) vinsero quell’edizione, la prima di una storia che segnò il nostro movimento rally con un appuntamento tra i più iconici. Con la cancellazione però del San Martino 1978 si aprì una lunga parentesi di pausa per l’evento, che tornò soltanto nel 1995 (vinse Renato Travaglia con Flavio Zanella su Renault Clio Maxi): il resto è storia, con la partecipazione speciale di Robert Kubica nel 2012, stesso anno del caso che coinvolse suo malgrado Umberto Scandola, ed il recente ingresso nel CIWRC. Nel mezzo, tanti protagonisti del San Martino e dei rally in generale, dagli stessi Munari e Travaglia (che condividono il record di vittorie, cinque a testa), passando per Sandro Giacomelli, che detiene il maggior numero di partenze nelle gara (24), o Paolo Andreucci che ha conquistato il maggior numero di podi, ben otto, e tanti altri ancora.

Rallye San Martino 2020, le novità

Ma arriviamo all’edizione di quest’anno, che per forza di cose proporrà una versione molto concentrata con solo sei prove speciali e 81,94 km cronometrati (solo l’anno scorso furono nove per 115,65 km), oltre al fatto che, alla pari degli altri appuntamenti rally di questa seconda parte di stagione, il San Martino sarà anch’esso a porte chiuse: quindi niente spettatori nelle prove, che non prevedono aree specifiche, né al parco assistenza o alla cerimonia di premiazione finale. Tre PS da ripetere una volta ciascuna, zero incursioni nelle aree abitate per ovvi motivi, perciò niente derapate nel Dolomites Circuit situato nel centro di San Martino di Castrozza come nelle precedenti edizioni: il programma prevede le ricognizioni autorizzate giovedì 3 settembre, mentre il giorno dopo sarà la volta dello shakedown da 2,22 km nella Località Camoi – San Martino, dalle 11 in punto sino alle 15:30. Il via alla gara sabato 5 settembre dalla cittadina in provincia di Trento. Le PS saranno le classiche Manghen, la più lunga con i suoi 22,01 km, la Val Malene e la Gobbera.

Rallye San Martino 2020, percorso ed orari

-Sabato 5 Settembre

09:46 – PS 1 Manghen 1, 22,01 km 

10:56 – PS 2 Val Malene 1, 11,77 km

11:46 – PS 3 Gobbera 1, 7.19 km

Riordino A

14:47 – PS 4 Manghen 2, 22,01 km 

16:06 – PS 5 Val Malene 2, 11,77 km 

16:46 – PS 6 Gobbera 2, 7,19 km 

Riordino B

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati