Il Rallylegend 2020 cambia la data per effetto del Rally Italia Sardegna

Anticipa anche il Rallylegend

Il cambio data del Rally Italia Sardegna ha costretto gli organizzatori del Rallylegend ad anticipare anch'essi il proprio evento per evitare la concomitanza con la tappa del WRC
Il Rallylegend 2020 cambia la data per effetto del Rally Italia Sardegna

Lo spostamento del Rally Italia Sardegna 2020, anticipato rispetto alla data prevista tra fine ottobre ed inizio novembre, determina una reazione a catena di cambiamenti in altri eventi rallistici, a loro volta anch’essi alle prese con modifiche alla data originariamente prevista.

Data anticipata per il Rallylegend 2020

Questi cambiamenti coinvolgono in questo caso il Rallylegend, l’evento di San Marino che celebra la disciplina attraverso la sua storia, le sue vetture più iconiche e i protagonisti di ieri e di oggi, in un programma di gare ed incontri tutti pensati per mettere in contatto il pubblico con i loro beniamini. Certo, quest’anno sarà un po’ difficile realizzare soprattutto l’ultimo aspetto, ma gli organizzatori nella persona di Vito Piarulli e Paolo Valli hanno sottolineato qualche mese fa come sia loro intenzione coniugare sicurezza sanitaria con lo spirito celebrativo e popolare del Rallylegend.

La kermesse era prevista per il weekend dell’8-11 ottobre, stessa data che è stata acquisita ufficialmente oggi dal Rally Italia Sardegna. Perciò, per evitare accavallamenti, problemi di visibilità e partecipazione, l’evento di San Marino anticipa ulteriormente ed avrà luogo dal primo al 4 ottobre. 

Le presenze confermate al Rallylegend 2020

Costretto a rinunciare al suo tradizionale slot, il Rallylegend ha dovuto fare di necessità virtù e trovare una nuova sistemazione che mettesse d’accordo i vari portatori d’interesse e i potenziali partecipanti. Tra di essi hanno ribadito la volontà di esserci Michelin e M-Sport, che già qualche mese fa aveva annunciato la propria adesione con la volontà di schierare nientemeno che le proprie Ford Fiesta WRC. Ancora da annunciare gli eventuali equipaggi che saliranno a bordo delle vetture, ma magari potrebbero esserci speranze per vedere in azione quelli ufficiali, anche se l’evento è a ridosso del Rally Italia Sardegna. Al di là di ciò, sicuramente ci sarà Ken Block, autorità mondiale delle derapate e dei rally portati all’estremo, attualmente impegnato nel Mondiale Rallycross nella categoria sperimentale tutta elettrica del Projekt E.

Intanto, gli organizzatori promettono: «Non potevamo fare altrimenti ma, come sempre, faremo di tutto per rendere ancor più ricca e attraente questa edizione. E abbiamo già in testa qualche nuova idea».

Leggi altri articoli in Eventi

Commenti chiusi

Articoli correlati