Suzuki Rally Cup | Simone Rivia vince al Ciocco e sale in vetta alla classifica

Ottima prestazione per Goldoni sulla Suzuki Hybrid

Simone Rivia si aggiudica il secondo round del Suzuki Rally Cup, di scena al Ciocco, e conquista il primato in classifica. Prosegue con profitto lo sviluppo della Swift Sport Hybrid con a bordo Simone Goldoni
Suzuki Rally Cup | Simone Rivia vince al Ciocco e sale in vetta alla classifica

Secondo appuntamento con il Suzuki Rally Cup e subito cambio della guardia in vetta alla classifica del monomarca, che nel weekend ha fatto tappa al Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, valido in primo luogo per il Campionato Italiano Rally.

Suzuki Rally Cup: Rivia e Dresti vincono al Ciocco

Simone Rivia ed Andrea Dresti disputano una gara in grande spolvero, centrando il primo posto tra i trofeisti a partire dalla seconda prova speciale in programma, per poi condurre la loro Swift Boosterjet R1 alla vittoria finale, con tanto di primo posto di classe anche nel CIR. «Felicissimi per questo grande risultato, anche perché arrivato in un contesto d’eccezione», ha commentato un raggiante Rivia una volta tagliato il traguardo finale. «La gara è stata difficile per tutti noi, ma la nostra Swift si è comportata nel migliore dei modi e siamo riusciti a portare a casa la massima posta in palio. Importante per noi anche il risultato in R1, dato che la vettura ha fatto vedere che le evoluzioni tecniche, in particolare il passaggio ai cerchi da 16’’, ci stanno permettendo di essere sempre competitivi nella lotta di classe».

Il già campione del Suzuki Rally Cup 2017 era reduce dal terzo posto nel monomarca in occasione del precedente appuntamento di quest’anno, il Rally di Alba. Round vinto da Ivan Cominelli ed Igor Fieni, leader della classifica prima del Ciocco e spodestati da Rivia e Dresti, che salgono sulla vetta della competizione dopo un weekend da incorniciare con tanto di otto migliori tempi su dieci prove speciali rispetto alla concorrenza delle altre Suzuki.

La Suzuki Swift Sport Hybrid ottiene il secondo posto al Ciocco

Al secondo posto del Ciocco (a 3,9 secondi di ritardo) e di classe si instaura Simone Goldoni con Eric Macori, a bordo della Suzuki Swift Hybrid R1. Dopo i buoni riscontri al Rally della Lana e al Rally di Roma Capitale, il feeling tra l’ibrida e l’aostano prosegue ancora sui giusti binari, così come lo sviluppo della vettura preparata da Gliese Engineering. «Una volta presa la mano con le nuove evoluzioni, Eric ed io abbiamo cercato di alzare il passo ottenendo in diverse prove speciali i migliori tempi di classe R1, siamo quindi molto felici per il risultato ottenuto e per le prestazioni della Swift Hybrid considerando che al momento la vettura è ancora agli inizi della sua evoluzione e ci aspettiamo una ulteriore crescita in futuro con gli aggiornamenti previsti del Team», sono le esatte parole di Goldoni a mente fredda. Il lavoro sulla Swift Hybrid R1 non è ancora terminato ovviamente, e dovremmo quindi vedere altri aggiornamenti applicati all’auto nei prossimi round in cui verrà impiegata, ma intanto il giovane pilota e maestro di sci balza al comando della classifica CIR R1 grazie anche ai risultati in Gara 1 e 2 al Roma Capitale, con un saldo di 22,5 punti contro i diciotto del diretto inseguitore Nicola Cazzaro, trofeista del Clio Trophy Italia, e i 15 di Riva.

Il podio Suzuki al Ciocco e gli altri piazzamenti

Tornando al Suzuki Rally Cup, Goldoni e Macori va detto sono trasparenti ai fini della classifica del monomarca per quest’anno, perciò sul podio vero e proprio ci sale Giorgio Fichera con Alessandro Mazzocchi, secondo con la Baleno e primi nella Racing Start: in pratica hanno bissato il risultato del Rally di Alba. Al terzo posto al Ciocco si piazza Andrea Scalzotto con Daniele Cazzador, che si sono messi alle spalle il ritiro di Alba per via di un problema trasmissivo alla vettura. Quarti e secondi nella Racing Start Stefano Martinelli e Fabio Menchini, seguiti dai loro diretti duellanti Roberto Pellé e Giulia Luraschi, terzi sia nella classe che nella Racing Start, e che pagano asfalti molto sporchi nelle ripetizioni delle PS. «Il fondo della Tereglio e della Bagni di Lucca era disastroso ed abbiamo trovato uno sporco assurdo», spiegherà poi Pellé. «Sulla prima ripetizione, dopo aver raggiunto la Ford Fiesta che ci precedeva, ci siamo girati tra i muri, fortunatamente senza far alcun danno. Abbiamo fatto manovra, perdendo tempo utile nella nostra rimonta. Davvero un peccato, stavamo spingendo». Poi il trentino ha aggiunto: «Sulla decima speciale, cercando di evitare un sasso in traiettoria, abbiamo preso male il taglia e siamo finiti contro un cordolo. Abbiamo piegato un braccetto anteriore ed il ponte posteriore. Abbiamo deciso di non mollare ed abbiamo percorso in queste condizioni metà speciale oltre ad un trasferimento di un’ora e venti. Non volevamo sprecare questa gara».

Dopo l’eroico equipaggio troviamo al sesto posto Nicola Schileo (al debutto assoluto nel Ciocco) con Alessandro Cervi, seguiti da Christian Mantoet e Stefano Beltramello, Giovanni Pelosi con Tiziano Pieri e Lorenzo Albertolli con Sara Castelli a chiudere le prime dieci posizioni. Ritiro per l’ex leader del Suzuki Rally Cup Ivan Cominelli, subito arrembante nella PS1 dove aveva ottenuto il miglior tempo, per poi dover fare i conti con la rottura del mozzo della sua auto durante la PS4. Raffica di forfait anche con Simone Borgato, costretto alla resa dopo la PS2, Simone Calcagno (nella PS4),  il giovane Igor Iani, alle prese con un problema alla trasmissione, e l’ancor più giovane Mattia Zanin, che paga una sbavatura per avendo anche lui iniziato molto bene il Ciocco.

Suzuki Rally Cup 2020, Rally Il Ciocco e Valle del Serchio: classifica finale

1.Rivia-Dresti (Suzuki Swift R1) in 1:19’49.4;

2. Fichera-Mazzocchi (Suzuki Baleno) a 1’29.1;

3. Scalzotto-Cazzador (Suzuki Swift R1) a 2’02.8;

4. Martinelli-Menchini (Suzuki Swift R1) a 2’18.8;

5. Pelle’-Luraschi (Suzuki Swift R1) a 3’03.1;

6. Schileo-Cervi (Suzuki Swift R1) a 3’12.7;

7. Mantoet-Beltramello (Suzuki Swift R1) a 4’39.8;

8. Pelosi-Pieri (Suzuki Swift R1) a 4’45.8;

9. Albertolli-Castelli (Suzuki Swift R1) a 10’15.3;

Suzuki Rally Cup 2020: classifica aggiornata

1.Rivia Simone 28pt;

2. Fichera Giorgio 25 pt;

3. Cominelli Ivan 17 pt;

4. Schileo Nicola 13pt;

5. Pelle’ Roberto 11pt;

6. Scalzotto Andrea 10pt;

7. Martinelli Stefano 9pt;

8. Iani Igor 8pt;

9. Mantoet Cristian 6pt;

10. Zanin Mattia 4pt;

11. Longo Marco – Vallino Claudio – Albertolli Lorenzo – Pelosi Giovanni 3 pt.

 

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

 

Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati