M-Sport Return to Rally Stages, i risultati dell’evento speciale che ha riportato il rally in Gran Bretagna

Vittoria per Frank Bird, ritiro per gli M-Sport ufficiali

Nel weekend si è tenuto l'evento speciale M-Sport Return to Rally Stages, organizzato dalla creatura di Malcom Wilson per la ripartenza dei rally in Gran Bretagna e per celebrare vent'anni del team
M-Sport Return to Rally Stages, i risultati dell’evento speciale che ha riportato il rally in Gran Bretagna

Si è chiuso ieri l’evento speciale M-Sport Return to Rally Stages, organizzato dalla realtà britannica che schiera le Ford nei campionati rally e che ha avuto luogo nelle foreste di Greystoke, nella contea di Cumbria e non molto lontano dal quartier generale del team.

M-Sport Return to Rally Stages, il podio finale ed il fair-play dei piloti ufficiali

A vincere questa manifestazione sprint (solo sei prove speciali) di rilancio della disciplina in Gran Bretagna è stato Frank Bird, a bordo della Ford Focus WRC con specifiche del 2007. Pilota dalla carriera molto fresca e circoscritta alle gare nazionali, il carneade britannico ha avuto la meglio su Hugh Hunter su Fiesta RS con 24 secondi di vantaggio, seguito a sua volta con due secondi di gap dalla Fiesta R5 2l dell’irlandese Sam Moffett.

Da notare che l’evento che radunava e celebrava vent’anni di Ford prodotte da M-Sport per i rally, dalle WRC sino alle R1, dai modelli più vecchiotti a quelli di recente fattura per un totale di 43 iscritti, ha visto in realtà il dominio dei piloti orbitanti intorno alla squadra: sino alla PS5 a svettare nella classifica assoluta era infatti la recente Fiesta WRC di Matthew Wilson, già rallista e figlio del capo di M-Sport Malcom, inseguito a una trentina di secondi da Rhys Yates sulla Fiesta Rally2, mentre a quaranta secondi si trovava al terzo posto provvisorio Adrien Fourmaux: entrambi alfieri del team ufficiale nel WRC2. Così, per «correttezza nei confronti della gara», questi tre hanno deciso di cedere le loro posizioni  nell’ultima PS a quello che sarebbe poi diventato il podio conclusivo. 

M-Sport Return to Rally Stages, le parole dei protagonisti

«Abbiamo fatto un po’ di test, la squadra tornerà qui la prossima settimana per prepararsi per il Rally Estonia [da cui ripartirà il WRC 2020, ndr], quindi è stato un bene per noi portare a termine alcune cose prima», ha spiegato Matthew Wilson ai microfoni di DirtFish. Yates ha commentato: «Il piano […] era quello di uscire e divertirsi. Non sono più salito in auto dal Visit Conwy Cambrian Rally di febbraio e non ero sicuro di quanto tempo ci sarebbe voluto per riprendere a correre qui. Non volevo alcuna pressione, volevo solo salire a bordo, guidare e vedere cosa avremmo potuto fare».

Fourmaux invece nelle stesse zone ha vinto ad inizio anno il Malcolm Wilson Rally, e si è messo alla prova anche al recente Rally di Roma Capitale con la Fiesta R5 MkII, terminando però in maniera prematura la sua gara per un incidente e un conseguente ritiro. «È stato bello tornare di nuovo in queste prove speciali – ha spiegato il giovane francese -. Le condizioni oggi erano piuttosto difficili. Sono le stesse di marzo, penso che il tempo sia sempre un po’ il medesimo con la pioggia e il freddo. Abbiamo l’Estonia in arrivo, quindi questa è stata una buona occasione per uscire sulla sterrato e guidare la vettura».

Per la cronaca, il team principal di M-Sport Richard Millener ha terminato la gara ottenendo con la Fiesta R2 il 30esimo posto, mentre Malcom Wilson, pur non essendo propriamente in competizione, ha subito un cappottamento (dopo un’uscita di strada andando un po’ troppo largo in curva e l’impatto contro un ceppo di albero) con la Ford Escort MkII nella PS4.

Crediti Immagine di Copertina: M-Sport

Leggi altri articoli in Eventi

Commenti chiusi

Articoli correlati