Citroen C3 ERX, slitta il debutto della rallycross elettrica

E con esso l'esordio di Ostberg nel rallycross

Questo weekend la nuova Citroen C3 ERX, vettura rallycross 100% elettrica, doveva debuttare nel primo round del WRX, assieme a Mads Ostberg. Ed invece...
Citroen C3 ERX, slitta il debutto della rallycross elettrica

In questo weekend si sta disputando ad Holjes in Svezia il primo round del Campionato Mondiale Rallycross 2020, che quest’anno contempla anche una categoria, inserita per ora in via sperimentale in vista della sua ufficializzazione nel WRX 2021, dove gareggiano vetture RX totalmente elettriche, ovvero la Projekt E.

L’esordio della Citroen C3 ERX

Sarebbe stata anche l’occasione di vedere in questo contesto anche la nuovissima Citroen C3 ERX, prima vettura rallycross a zero emissioni basata sulla parente rally C3 R5. Ed invece, come vi avevamo accennato nella nostra guida al round di Holjes, l’appuntamento è rinviato, assieme al debutto nella disciplina di Mads Ostberg, scelto per correre con la vettura francese realizzata in collaborazione con il know-how di Stohl Advanced Research and Development, che ha progettato il kit del powertrain.

I motivi del rinvio del debutto della Citroen C3 ERX

L’accoppiata tra il rallista norvegese e la C3 ERX non sarà della partita in Svezia a causa dei rigidi protocolli nei viaggi e negli spostamenti, sempre per via del Covid-19. Questo ha ritardato l’arrivo di parti per il completamento dell’auto, ancora non pronta del tutto per il debutto in società, almeno non prima del round del WRX di Riga, in Lettonia, del 19-20 settembre. Nel frattempo, la Projekt E inizia da oggi il suo cammino con la presenza dei tre piloti e vetture rimaste in competizione, ovvero i veterani del motorsport Natalie Barratt, Hermann Neubauer ed il funambolico e spericolato Ken Block, tutti su Ford Fiesta elettrica. Ostberg invece si concentrerà per ora sulla ripresa del campionato WRC, al via il prossimo 4-6 settembre dal Rally Estonia, dove ritroverà la sua C3 R5 assieme a Torstein Eriksen.

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati