WTCR | Romeo Ferraris conferma la presenza dell’Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR nel 2020

Pilota da annunciare settimana prossima

Romeo Ferraris sarà al via della stagione 2020 del FIA WTCR con un'Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR gestita attraverso il Team Mulsanne.
WTCR | Romeo Ferraris conferma la presenza dell’Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR nel 2020

C’erano voci che giravano da diverso tempo ma ora arriva l’ufficialità: Romeo Ferraris ha confermato la presenza dell’Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR anche in questa stagione del FIA WTCR, allestita attraverso il Team Mulsanne. Il pilota designato verrà invece annunciato settimana prossima.

Alfa Romeo risponde presente al WTCR grazie a Romeo Ferraris

Alla fine della scorsa stagione, Romeo Ferraris aveva dichiarato l’intenzione di sviluppare l’Alfa Romeo Giulia elettrica per il nuovo ETCR. Tale scelta portava come conseguenza l’abbandono del Mondiale al quale ha partecipato nel 2019 con i piloti Kevin Ceccon e Ma Qing Hua, ottenendo anche una vittoria con il cinese in Gara 3 allo Slovakia Ring. La pandemia di Coronavirus – che ha spostato l’inizio del campionato a settembre e concentrandolo nella sola Europa – e la disponibilità di una vettura rimasta invenduta ha permesso alla compagine di Opera di poter essere al via del WTCR. «Sono cambiate molte cose in questi mesi, ma ciò che non è variato è il nostro approccio al motorsport ed il modo con cui viviamo la nostra passione per lo stesso» ha detto Michela Cerruti, Operations Manager di Romeo Ferraris. «Contrariamente ai progetti originari, le vetture dello scorso anno sono rimaste in nostro possesso, e ci è sembrato normale proseguire in questa bellissima avventura. Abbiamo deciso di supportare il progetto di Team Mulsanne dando seguito anche all’impegno profuso da Eurosport nell’organizzare la stagione FIA WTCR 2020 in un momento così difficile e complicato».

Pilota già scelto, verrà annunciato settimana prossima

La Cerruti ha poi continuato: «Crediamo sia importante dare un segnale forte, anche come supporto nei confronti dei nostri team clienti che corrono in giro per il mondo. I sei round del campionato rappresentano una sfida interessante e motivante a cui ovviamente non ci sottraiamo. A breve annunceremo la nostra formazione per poi lanciarci a capofitto in questo 2020 in apnea». Il pilota designato per il 2020 è già stato deciso ma verrà svelato prossima settimana.

Copyright foto: Photo Frederic Le Floc’h / DPPI

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati