WEC | Calendario ridotto a sei appuntamenti nel 2021 a causa del Coronavirus

Ecco l'idea per il prossimo anno

Gerard Neveu ha anticipato che il calendario 2021 del FIA World Endurance Championship potrebbe avere solo sei round.
WEC | Calendario ridotto a sei appuntamenti nel 2021 a causa del Coronavirus

Il FIA World Endurance Championship è pronto a ridurre il proprio calendario a partire dal 2021: infatti, secondo quanto dichiarato dal CEO della serie Gerard Neveu, sta prendendo sempre più l’idea di proporre sei appuntamenti invece dei classici otto.

L’idea da parte di Gerard Neveu

A causa della pandemia di Coronavirus che ha già costretto ad allungare a fine anno la stagione 2019-20 e alla pressione economica a cui sono esercitati i vari costruttori, il WEC starebbe pensando bene di ridimensionare il proprio programma per il prossimo anno. Neveu ha dichiarato a Sportscar365 che l’idea è quella di avere sei gare inclusa la 24 Ore di Le Mans, al contrario delle otto viste fino ad ora – esclusi il 2016 e il 2017, quando addirittura si erano raggiunti nove round. Cosa molto importante, tra l’altro, è che le nuove Le Mans Hypercar debutteranno nel campionato proprio il prossimo anno. «Ci sarà un calendario ridotto rispetto alle ultime stagioni» ha detto Neveu. «Ovviamente dobbiamo ridurre il numero di gare perché dobbiamo prendere in considerazione la situazione economica e sanitaria che abbiamo ora. Come abbiamo già dichiarato, la stagione dovrebbe iniziare a marzo e terminare a novembre. Quanto alla questione del numero di gare sappiamo che si trattano di cinque più Le Mans: questa è l’aspettativa».

Calendario a sei round, possibile una tappa a Monza?

Anche Jean Todt (presidente della FIA) e Pierre Fillon (presidente dell’Automobile Club du l’Oueste) hanno confermato il calendario di sei appuntamenti in occasione dell’ultima 6 Ore di Spa-Francorchamps, con il secondo che ha sottolineato l’importanza di ridurre i costi per tutti. A marzo potrebbe esserci il debutto stagionale a Sebring ma tutto dipenderà dalla situazione sanitaria del paese – ancora duramente colpito – e dalle restrizioni sui voli; è possibile anche che Giappone e Cina (soprattutto questa) non faranno parte del calendario, con una possibilità in più di vedere Monza inizialmente prevista per la stagione 2020-21.

Copyright foto: Marius Hecker / AdrenalMedia.com

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati