BMW M4 GT3, svelate le prime immagini ufficiali del nuovo bolide tedesco [FOTO]

Sul tracciato del Red Bull Ring

Svelata ieri la nuova BMW M4 GT3, in pista Red Bull Ring per alcuni giri con Philipp Eng, che andrà a rappresentare il marchio nelle competizioni GT a partire dal 2022.

Era scesa in pista per il primo test funzionale ancora un mese fa con Augusto Farfus, ma ora sono state svelate le prime immagini ufficiali della BMW M4 GT3. La nuova race car della Casa bavarese è stata presentata ieri al Red Bull Ring, in occasione del weekend del Motomondiale.

Motore biturbo per la nuova BMW M4 GT3

La BMW M4 GT3 è quasi pronta al debutto e andrà a sostituire gradualmente la M6 GT3 nei vari campionati Gran Turismo a partire dal 2022. L’occasione per vederla è giunta ieri sul tracciato austriaco di proprietà di Red Bull, che questo fine settimana accoglierà di nuovo il Motomondiale; infatti, BMW è partner ufficiale della MotoGP e, proprio per questo, ha voluto presentare non solo la nuova vettura sportiva ma anche la BMW M4 Coupe, entrambe comunque ancora nelle loro forme di prototipo. Tornando alla M4 GT3, è stato confermato che avrà un motore biturbo a sei cilindri in linea. «Non vedo l’ora di portare la BMW M4 GT3 sulla griglia di partenza» ha dichiarato Philipp Eng, pilota ufficiale di BMW, che ha guidato per alcuni giri l’auto a Spielberg. «L’auto prenderà già parte alla sua prima gara il prossimo anno e sarà in grado di dimostrare come si comporta in condizioni competitive. Sono sicuro che ha tutto ciò che serve per continuare la lunga tradizione di successo dei veicoli BMW M».

Il debutto il prossimo anno per competere nel 2022

La presentazione ufficiale dovrebbe avere luogo addirittura il prossimo mese, ma ricordiamo che il 2021 sarà un anno in cui la vettura sarà svezzata per prendere poi il debutto ufficiale nel 2022. Le consegne ai clienti saranno previste appunto fra due anni, nonostante potrebbe esserci un ritardo sui nuovi regolamenti GT al 2023 a causa della pandemia di Coronavirus.

Copyright: BMW

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati