WRC | Il campione mondiale Junior Jan Solans approda nel WRC3

Con un programma di quattro rally

Ufficializzato il programma 2020 del campione Junior WRC uscente Jan Solans: il giovane catalano affronterà quattro appuntamenti nel WRC3
WRC | Il campione mondiale Junior Jan Solans approda nel WRC3

Avevamo lasciato Jan Solans chiudere il 2019 con il titolo Junior WRC, centro di prestigio nella sua prima stagione nel Mondiale Rally. Adesso, per il giovane catalano arriva la conferma del programma 2020, che rappresenterà un ulteriore passo in avanti nella scalata verso le categorie maggiori del campionato.

Jan Solans nel WRC3 con la Ford Fiesta Rally2

Solans infatti quest’anno potrà godere di un programma di quattro appuntamenti nel WRC3, a partire dal Rally Estonia che tra poche settimane farà ripartire il Mondiale. «Non vedo l’ora che arrivi settembre! La stagione 2020 ripartirà, finalmente», ha commentato il 22enne. Mentre il fratello maggiore Nil, anch’egli rallista e a sua volta campione Junior WRC 2017, è impegnato con lo sviluppo della nuova Ford Fiesta Rally3, Jan affronterà la sua breve stagione con la Fiesta Rally2, affiancato alle note dall’imprescindibile connazionale Mauro Barreiro, suo navigatore da quando ha iniziato la carriera nel 2016.

Il programma 2020 di Solans

«Correremo quattro eventi in Europa e la stagione inizierà in Estonia, poi Turchia, Germania e quindi Sardegna», illustra il suo programma il catalano sulle pagine di Marca, che l’anno scorso proprio al Rally Italia Sardegna ottenne il primo posto di categoria Junior. Sull’implementazione di altri appuntamenti come l’appena confermato round in Belgio, ha poi spiegato: «È molto difficile integrare Ypres in questo programma, ma non escludiamo nulla». Ed inoltre ha aggiunto riguardo la gara di casa, assente quest’anno nel WRC: «Sarei molto felice di poter correre al Rally della Catalogna, che quest’anno sarà valido per il campionato nazionale spagnolo». Ha poi chiosato: «Mi sento molto bene fisicamente e molto motivato. Sono consapevole che, con un programma così serrato, non ho molto margine, quindi devo adattarmi alla vettura il più velocemente possibile e dimostrare il prima possibile, ora che cambio categoria, che posso essere veloce anche su una R5. Questo deve essere il mio obiettivo quest’anno: mostrare la mia velocità rispetto al resto dei rivali che corrono anche con Ford».

Crediti Immagine di Copertina: InfoMotor

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati