Finisce prima di cominciare il ritorno alle gare di Esapekka Lappi

Si guasta il motore della sua Ford Fiesta WRC

Esapekka Lappi doveva tornare in gara questo weekend al Jämsän Äijät Ralli dopo cinque mesi lontano dalle competizioni, ma qualcosa è andato storto e non se ne farà più nulla
Finisce prima di cominciare il ritorno alle gare di Esapekka Lappi

Avevamo lasciato Esapekka Lappi entusiasta di poter tornare a bordo della Ford Fiesta WRC in un contesto di gara, in occasione ovvero della brevissima Jämsän Äijät Ralli di scena domani 8 agosto nella sua Finlandia.

Guasto tecnico per la Ford Fiesta WRC di Lappi

Peccato però che qualcosa sia andato storto e il povero pilota non sia andato oltre poche centinaia di metri con la vettura. Quest’ultima infatti, preparata in questo caso non dal suo team ufficiale M-Sport ma dal privato JanPro Racing, ha accusato un problema al motore, rendendo impossibile utilizzare la Fiesta WRC per la gara di domani. Un guasto al turbo che impedirà a Lappi il ritorno, seppure estemporaneo, alle competizioni dopo ben cinque mesi di digiuno, ovvero da quando corse l’ultima volta al Rally del Messico (e pure lì le cose non andarono benissimo, visto che la sua Fiesta WRC prese misteriosamente fuoco, costringendolo al ritiro).

Ai microfoni di DirtFish il pilota di M-Sport ha espresso la sua delusione, «ma dobbiamo accettare il fatto che queste cose sono possibili quando siamo in uno sport con un forte aspetto tecnico», spiega rammaricato e rassegnato. «Non c’è niente che possiamo fare, la parte sostitutiva [del turbo] non può essere trovata in tempo per il rally di domani, quindi è finita. Non possiamo ripararla. Non c’è altra vettura come questa in Finlandia, quindi non è possibile prendere un’altra auto o fare qualsiasi altra cosa»: è il rovescio della medaglia quando sei un team privato che ha l’onore di poter avere nel proprio garage una World Rally Car Plus, auto prestigiosa ma che comporta costi come questi.

Lappi: “È da tanto che non guido”

Per Lappi continua quindi il purgatorio fuori dalle gare. «Non guido da così tanto tempo ormai – ha spiegato -. Non ricordo un altro momento in cui sono stato lontano dalla vettura per così tanto tempo, né quando ero con Skoda né prima di diventare professionista». Il margine di manovra per correre un po’ prima del ritorno nel WRC 2020, in partenza ad inizio settembre dall’Estonia (il tempo scorre, intanto i suoi rivali stanno mettendo chilometri in saccoccia tra gare europee e test ufficiali, che M-Sport ancora non ha svolto), è molto stretto: «Abbiamo qualche idea e stiamo facendo alcuni piani. Stiamo pensando di ri-preparare questa vettura con JanPro Racing e di andare da qualche parte per guidarla. Ho fatto solo 300 metri, è stato come un riscaldamento e poi si è fermata», ha concluso Lappi.

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati