ERC | Oliver Solberg torna al Rally Liepaja, dove l’anno scorso fece la storia

Nuovo round nell'ERC 2020 per Oliver Solberg

Confermata la presenza di Oliver Solberg al Rally Liepaja, secondo round stagionale nell'ERC 2020 per il giovane pilota, che proprio in Lettonia ottenne l'anno scorso una stupefacente vittoria
ERC | Oliver Solberg torna al Rally Liepaja, dove l’anno scorso fece la storia

Prosegue la campagna europea di Oliver Solberg, atteso all’imminente Rally Liepāja in programma dal 14 al 16 agosto.

Il ritorno al Rally Liepaja dopo la vittoria nel 2019

Reduce dall’ottimo terzo posto al Rally di Roma Capitale, primo appuntamento di stagione dell’ERC, il giovanissimo figlio d’arte disputerà il suo secondo appuntamento nella competizione continentale in Lettonia, lì dove vinse lo scorso anno il campionato nazionale rally e lo stesso Liepāja, impressionando per aver ottenuto un simile exploit senza aver neppure compiuto diciott’anni. Ora il ritorno sul luogo del delitto, dopo un anno di esperienza in più e una crescita che sembra inarrestabile: quest’anno Solberg jr ha già accumulato chilometri prima del lockdown in appuntamenti del WRC come il Rallye di Monte Carlo, Svezia e Messico, gareggiando in particolare nel WRC3 ed alterandosi alla guida della Volkswagen Polo GTI R5 (con la quale vinse il Liepāja 2019, entrando nella storia come più giovane vincitore ERC di sempre) e la Skoda Fabia Rally2 Evo, dopo essere entrato nell’orbita della casa ceca.

Il duello tra Solberg e Lukyanuk

Affiancato come sempre alle note da Aaron Johnston (sempre presente anche quest’anno, eccezion fatta per il Rally Sweden Lockdown dello scorso giugno, disputato assieme alla madre Pernilla Walfridsson e, tanto per cambiare, vinto), il pilota prosegue nel suo percorso di allenamento nell’ERC sempre a bordo della Polo R5, pronto ad un nuovo round contro l’attuale leader del campionato europeo Alexey Lukyanuk, vincitore del Roma Capitale ma battuto da Solberg proprio al Liepāja della scorsa stagione.

«Le emozioni della vittoria del 2019  sono ancora molto vive per me, e sarà bello tornare in Lettonia e magari fare ancora un altro po’ di storia», ha commentato l’attuale leader ERC1 Junior su DirtFish. «Ma questa è storia passata. Andare a Liepāja questa volta riguarda la parte successiva della storia, si tratta di prendere più punti nel campionato europeo e, ovviamente, prepararsi per il prossimo round del campionato del mondo in Estonia. Le strade della Lettonia sono veloci e abbastanza simili a quelle estoni, quindi questo lo rende un bel posto per provare. L’anno scorso è stata una delle mie prime volte su sterrato in una competizione rally, quindi non avevo sinceramente nessuna aspettativa, ma la velocità è stata davvero buona fin dall’inizio. Il Rally Liepāja è veloce e devi essere molto preciso con le tue note, ed anche molto preciso con la tua guida. Sembra facile ma in realtà è molto difficile».

E sul duello con il russo sulla Citroen C3 R5, Solberg aggiunge con il candore della sua età: «Alexey è uno dei ragazzi R5 più veloci al mondo e il più pazzo! Sicuramente sarà divertente combattere di nuovo con lui e penso che abbia voglia di riscatto. Cercherò solo di fare del mio meglio per tenerlo a distanza. Devo provare a vincere di nuovo quest’anno. Sarà una gara emozionante». Speriamo abbia l’accortezza di non fare test extra senza avvisare gli organizzatori e fuori dal numero consentito dal regolamento, come avvenuto prima del Roma Capitale: su Oliver Solberg da allora pende infatti una squalifica sospesa, che verrà attuate se effettuerà altri test non consentiti.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

 

Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati