Formula E | ePrix di Berlino 2020: anteprima e orari del weekend

Il programma completo del gran finale

La Formula E si appresta a vivere un gran finale di stagione con sei gare a Berlino, tutte in programma nel giro di nove giorni.
Formula E | ePrix di Berlino 2020: anteprima e orari del weekend

Come annunciato da tempo, la Formula E concluderà la stagione 2019-20 con un finale da urlo a Berlino. Infatti, in terra tedesca si correranno ben sei gare nel giro di nove giorni, su tre diversi layout del circuito di Tempelhof. Chi sarà incoronato campione della serie elettrica?

Programma ed orari

Mercoledì 5 agosto
09.00 – Prove libere 1 (45 minuti)
11.30 – Prove libere 2 (30 minuti)
14.15 – Qualifiche (G1 ‘6, G2 6’, G3 6’, G4 6’) e Super Pole (20’)
19.03 – Gara (45 minuti + 1 giro)

Giovedì 5 agosto
11.30 – Prove libere 3 (45 minuti)
14.15 – Qualifiche (G1 ‘6, G2 6’, G3 6’, G4 6’) e Super Pole (20’)
19.03 – Gara (45 minuti + 1 giro)

Sabato 8 agosto
09.00 – Prove libere 1 (45 minuti)
11.30 – Prove libere 2 (30 minuti)
14.15 – Qualifiche (G1 ‘6, G2 6’, G3 6’, G4 6’) e Super Pole (20’)
19.03 – Gara (45 minuti + 1 giro)

Domenica 9 agosto
09.45 – Prove libere 3 (45 minuti)
14.15 – Qualifiche (G1 ‘6, G2 6’, G3 6’, G4 6’) e Super Pole (20’)
19.03 – Gara (45 minuti + 1 giro)

Mercoledì 12 agosto
09.00 – Prove libere 1 (45 minuti)
11.30 – Prove libere 2 (30 minuti)
14.15 – Qualifiche (G1 ‘6, G2 6’, G3 6’, G4 6’) e Super Pole (20’)
19.03 – Gara (45 minuti + 1 giro)

Giovedì 13 agosto
11.30 – Prove libere 3 (45 minuti)
14.15 – Qualifiche (G1 ‘6, G2 6’, G3 6’, G4 6’) e Super Pole (20’)
19.03 – Gara (45 minuti + 1 giro)

Gli orari sono riferiti a quelli italiani (GMT+1). Tutte le sessioni sono visibili sul sito Sportmediaset, mentre la gara sarà visibile su Mediaset 20.

Anteprima del weekend

La stagione riprenderà da dove si era fermata: quattro mesi fa andava in scena l’ePrix di Marrakech che aveva regalato la prima vittoria di António Félix da Costa con DS Techeetah, balzato poi in testa alla classifica iridata con un totale di 67 punti. In quella gara, Maximilian Günther si era davvero sudato il 2° posto con un sorpasso da manuale su Jean-Éric Vergne, che ha avuto comunque da gioire vista la partenza dall’11esima posizione e la forte febbre che lo aveva debilitato fisicamente quel giorno. Mitch Evans è attualmente 2° nella classifica generale con Jaguar ma si trovava in vetta dopo la gara di Città del Messico che aveva vinto; in Marocco, a causa di un errore di strategia della propria squadra, era partito dal fondo per arrivare 6°. Alexander Rossi è pronto a riscattare il ritiro dell’ultimo round e attualmente è 3°, mentre Lucas di Grassi e Stoffel Vandoorne mantengono invece il contatto coi primi grazie ai loro 38 punti.

Difficile fare un pronostico: la Formula E ha sempre regalato delle gare incerte e Berlino, tra cambio di layout e corse ravvicinate, premierà il più costante sia fisicamente che mentalmente. Tra i primi sei potrebbe essere Di Grassi il favorito, ma da Costa può contare su una squadra sempre al top come DS Techeetah che è pronta a riportare in alto il campione in carica Vergne. Attenzione anche alle Nissan e.dams che, almeno visti gli ultimi due ePrix, ha ritrovato l’affidabilità. Da ricordare gli importanti cambi di casacca: Daniel Abt è stato licenziato da Audi e, al suo posto, ci sarà René Rast; Abt ha comunque trovato posto in NIO per l’assenza di Ma Qinghua, bloccato a Shanghai. Brendon Hartley si concentrerà sul FIA WEC e GEOX Dragon ha firmato Sérgio Sette Câmara, mentre Pascal Wehrlein ha già lasciato Mahindra per andare (dalla prossima stagione) in Porsche; Alex Lynn sarà il suo sostituto. Anche James Calado si concentrerà sul Mondiale Endurance e Tom Blomqvist lo vedremo sulla sua Jaguar.

Copyright foto: LAT Images / Formula E

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati