CIWRC | Rally di Alba 2020, shakedown dominato dagli Hyundai. Svetta Loubet davanti a Tanak e Neuville

La top ten dello shakedown

Si apre il programma del Rally di Alba 2020 con lo shakedown di Cherasco, conclusosi con la presenza quasi esclusiva in top ten assoluta delle vetture Hyundai
CIWRC | Rally di Alba 2020, shakedown dominato dagli Hyundai. Svetta Loubet davanti a Tanak e Neuville

Dopo il CIR, parte anche la stagione 2020 del Campionato Italiano WRC che comincia questo weekend dal Rally di Alba, 14esima edizione dell’evento organizzato da Cinzano Rally Team e che gode quest’anno di una partecipazione massiva da parte degli equipaggi e vetture Hyundai Motorsport, ufficiali e privati compresi.

Loubet in testa allo shakedown del Rally di Alba

Intanto, nella canicola infernale si è tenuto stamattina lo shakedown da 2,75 km sugli asfalti di Cherasco. E quasi senza sorpresa sono propri gli alfieri della casa coreana e del suo team sportivo con base ad Alzenau ad occupare i migliori tempi e pressoché l’intera top ten: diciamo quasi perché il giovane Pierre-Louis Loubet, entrato nell’orbita Hyundai da questa che è la sua stagione di debutto con la i20 Coupé WRC (però in veste di privato, con la squadra transalpina 2C- Competition), ottiene il miglior tempo con un riscontro cronometrico di 1’53.2, mettendo dietro di sé il campione WRC 2019 e pilota ufficiale Hyundai Ott Tanak, che ferma le lancette a 1’53.8 – quindi con sei decimi di secondo di gap –  e il vicecampione iridato uscente e compagno di team dell’estone Thierry Neuville, che si attesa a 2 decimi di gap da Tanak e otto da Loubet.

Dopo aver battagliato praticamente gomito a gomito con un veterano dell’asfalto come Dani Sordo alla precedente gara test del Rally di Roma Capitale, il giovane vincitore del WRC2 (oggi WRC3) 2019 sta dimostrando degli interessanti margini di crescita nelle sue prime uscite competitive con la i20 Coupé WRC, sebbene stiamo solo parlando dello shakedown e laddove la gara vera e propria del Rally di Alba avverrà domani. Così come è prematuro parlare delle fatiche di Tanak nella sua prima competizione su asfalto con la i20 Coupé WRC: sospendiamo il giudizio dopo le nove prove speciali di domani.

La top ten dello shakedown

Quarto posto nello shakedown per un’altra Hyundai i20, però R5, con a bordo Craig Breen, con un tempo pari a 1’55.7 che lo rende il migliore di categoria e con un margine di sette decimi di secondo su Sordo. Luca Pedersoli ed Anna Tommasi, campioni uscenti del CIWRC, sono quinti assoluti nel loro primo shakedown con la i20 Coupé WRC Plus: per loro un crono di 1’56.8, a 2,6 secondi da Loubet. Sesto Sordo, settima l’unica vettura non Hyundai presente in top ten, ovvero la Volkswagen Polo GTI R5 con a bordo Anthony Fotia. Le i20 ritornano dalla ottava, con la R5 pilotata da Ole Christian Veiby, uno degli alfieri del programma junior del team di Alzenau e che ad Alba sta procedendo assieme agli altri con il proprio apprendistato. Gli ultimi due piazzamenti della top ten sono ancora appannaggio di Hyundai con Corrado Fontana, sulla i20 WRC, e Luca Rossetti, atteso ritorno nel CIWRC con la vettura coreana di classe R5.

Fuori dalla top ten Simone Miele, a bordo della Citroen DS3 WRC. In generale, al netto delle guest star, per ora stiamo assistendo ad una lotta bilanciata tra i favoriti per il titolo del Tricolore WRC. Ricordiamo che sino alle 17:30 ci sarà lo shakedown a cui partecipano però le Due Ruote Motrici, mentre dalle 20 e un minuto avverrà la cerimonia di partenza da Cherasco; infine domani dalle 08:18 si comincia con la gara che si concluderà nel tardo pomeriggio: qui tutti i dettagli del programma del Rally di Alba 2020, eccezionalmente a porte chiuse (ma qualcosa si potrà seguire da casa).

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati