F4 Italia | Misano, Qualifiche 1 e 2: Minì e Pizzi monopolizzano la prima fila

Grande prova del pilota Prema

Gabriele Minì precede tutti nelle qualifiche della Formula 4 italiana a Misano a bordo della monoposto di Prema, finendo davanti a Francesco Pizzi.
F4 Italia | Misano, Qualifiche 1 e 2: Minì e Pizzi monopolizzano la prima fila

L’Italian Formula 4 Championship Powered by Abarth comincia nel segno di Gabriele Minì. Il pilota italiano di Prema ha praticamente dominato le qualifiche di Misano, segnando due pole position davanti all’altrettanto ottimo Francesco Pizzi.

Il resoconto delle due qualifiche di Misano

Minì, guidato da Nicolas Todt, è salito in testa nelle prime qualifiche a cinque minuti dal termine, ma poi è stato superato prima da Sebastian Montoya e poi da Pizzi. Minì ha quindi segnato un altro giro veloce in 1’35”121, appena 0”039 più veloce del campione della Formula 4 mediorientale. Nella seconda sessione, Pizzi era in cima alla classifica prima che Minì segnasse due giri veloci negli ultimi minuti, guadagnandosi la pole position con il crono di 1’34”537 e partirà davanti a tutti anche in Gara 3. Leonardo Fornaroli ha fatto molto bene nella Q1 con Iron Lynx e scatterà quindi dal 3° posto, precedendo Montoya, Filip Ugran (Jenze), Pietro Delli Guanti (BVM Racing), Dino Beganovic (Prema), Gabriel Bortoleto (Prema), Andrea Rosso (Cram Motorsport) e Sebastian Ogaard (Bhaitech). Parlando invece della Q2, Rosso – che ricordiamo aver vinto la F4 Cup nei FIA Motorsport Games dello scorso anno – è riuscito a issarsi al 3° posto, davanti a Beganovic, Ugran, Fornaroli, Montoya, Delli Guanti, Jesse Salmenautio (Bhaitech) e Bortoleto.

In difficoltà Simonazzi e Patterson

Francesco Simonazzi, davvero in grande spolvero durante i test pre-stagionali, si è piazzato solo al 12° e al 14° posto con DRZ Benelli. Deludente anche Dexter Patterson, pilota junior di Sauber, che è sempre rimasto fuori dalla top-10 con Bhaitech.

Italian Formula 4 Championship Powered by Abarth – Misano 2020: Q1 e Q2

Copyright foto: ACI Sport

 

 

Leggi altri articoli in Formula 4

Commenti chiusi

Articoli correlati