CIR

ERC – CIR | Rally Roma Capitale, seconda giornata: torna Crugnola e spodesta Basso. Lukyanuk sempre leader

Il punto prima delle ultime tre prove speciali

A tre prove speciali dal termine, facciamo il punto sul Rally Roma Capitale 2020, dominato da Lukyanuk. Crugnola riparte con la Citroen C3 R5 riparata e fa il pieno di migliori tempi, issandosi in vetta al CIR
ERC – CIR | Rally Roma Capitale, seconda giornata: torna Crugnola e spodesta Basso. Lukyanuk sempre leader

La seconda e decisiva giornata del Rally di Roma Capitale prosegue sulla falsariga di quella precedente, ovvero con un terzetto in fuga composto da Alexey Lukyanuk in testa alla gara valida per l’ERC europeo, con alle calcagna Giandomenico Basso ed Oliver Solberg. Ma la novità di oggi è il ritorno in competizione di Andrea Crugnola, che si è ripreso con gli interessi tutto ciò che aveva perduto a causa di un incidente nella PS1 di Pico di ieri.

Crugnola torna e fa il pieno di prove speciali

Il pilota sulla Citroen C3 R5 è riuscito infatti non solo a ripartire grazie allo straordinario lavoro dei meccanici che hanno rimesso a nuovo la vettura, ma si è fatto diciamo perdonare conquistando a ripetizione i migliori tempi nelle PS dalla 9 alla 12. «Prima di tutto chiedo scusa al team e ai miei sponsor perché ho commesso un errore in una curva veloce – sono le parole del vicecampione CIR 2019 proferite stamattina ai microfoni dell’ERC – Era una cinque stretta e ho perso la traiettoria, col posteriore sono andato sullo sporco e ho sbandato colpendo il guardrail e poi la montagna. Eravamo in una sezione velocissima e non ho avuto tempo di capire che stavo sbagliando, sono andato a sbattere per colpa mia e mi dispiace, è un peccato». Si sa, nulla è poi così irreversibile ed ecco quindi l’equipaggio completato dal navigatore Pietro Ometto conquistare al momento anche la vetta della Gara 2 riservata al CIR, quando mancano tre prove speciali al termine (si riprende verso le 16).

Rally di Roma Capitale, il podio provvisorio nel CIR

Dopo le prime sei prove speciali di oggi, dalla PS7 alla PS12 (nell’ordine Rocca di Cave, Rocca Santo Stefano e Guarcino, da ripetere successivamente), Lukyanuk come abbiamo detto continua la sua passeggiata sul velluto, in testa alla competizione e nella gara valida per il campionato europeo. Dietro di lui nella classifica assoluta troviamo Giandomenico Basso, con un ritardo dal russo di 24 secondi e alle prese con la rifinitura del set-up della sua Volkswagen Polo GTI R5 prima della PS12. Ma nella classifica di Gara 2 del CIR, come abbiamo detto, il varesino scivola dietro a Crugnola con 4,5 secondi di ritardo (tutto è ancora aperto insomma, ma il due volte campione Tricolore Asfalto sembra aver ripreso quel feeling con la C3 R5 che ha dimostrato nelle due gare test delle scorse settimane al Casentino e al Rally Lana, entrambe vinte), mentre è terzo sempre nel CIR il rientrante Umberto Scandola, a 30.3 con la i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia.

Rally Roma Capitale, la classifica assoluta e i risultati provvisori nelle altre categorie

Tornando alla classifica assoluta, spicca sul podio virtuale Oliver Solberg, sempre costante con la sua Polo R5 e sempre primo nell’ERC1 Junior. Secondo in questa categoria e quarto assoluto Simone Tempestini su Skoda Fabia R5, partito un po’ arrugginito stamattina e ritrovandosi a lottare per una rimonta dal quinto posto: non a caso la sua posizione è insidiata dalla Hyundai i20 R5 gommata MRF Tyres di Craig Breen, a 2,3 secondi di ritardo dall’equipaggio italo-rumeno in un rimpallo continuo per la posizione ai piedi del podio. Da notare l’ingresso in top ten di Rudy Michelini, nono assoluto e quarto nel CIR, mentre Marco Signor si avvicina ai primi dieci stazionando all’undicesimo posto.

Zelindo Melegari, a bordo della Subaru Impreza STi N14, è primo in ERC2, mentre in Abarth Rally Cup comanda ancora Andrea Mabellini con un gran bel margine su Roberto Gobbin, sul quale pesa anche la penalità per essere giunto al parco assistenza con un margine ritardo. Ritiro invece per Dariusz Poloński, alle prese con un problema meccanico alla sua Abarth 124 Rally. Nell’ERC3 Junior lotta senza quartiere tra il leader Ken Torn sulla Ford Fiesta Rally4 e Pedro Antunes, a sua volta sulla nuova Peugeot 208 Rally4, divisi da poco più di un secondo.

Ricordiamo che dalle 16 si terranno le ultime tre prove speciali, ripetizione dei giri precedenti: qui i dettagli con gli orari e qui invece la programmazione tv e web.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

 

 

 

 

Tags
Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati