BMW M4 GT3, primo test funzionale in pista con al volante Augusto Farfus

Debutterà il prossimo anno in gara

Primi passi per la nuova BMW M4 GT3, l'auto che rappresenterà ufficialmente il marchio bavarese nelle competizioni GT nel 2022.
BMW M4 GT3, primo test funzionale in pista con al volante Augusto Farfus

Primo assaggio di asfalto sabato scorso per la BMW M4 GT3, la nuova arma del marchio bavarese che vedremo in azione a partire dal 2021 nei campionati GT. Dopo lunghi mesi di lavoro, Augusto Farfus ha potuto prenderla in mano il volante per un primo veloce test.

Prossimi test in programma questa settimana in Francia

Primi test funzionali per la BMW M4 GT3, con gli ingegneri di BMW Motorsport che hanno trascorso tutta la giornata attorno alla vettura che sostituirà l’attuale M6 GT3. Questa settimana ci saranno invece le prime vere prove su pista, programmate a Miramas, sud della Francia, nel circuito di proprietà di BMW. «È sempre emozionante quando un’auto da corsa di BMW recentemente sviluppata scende in pista per la prima volta» ha detto Jens Marquardt. «Questa volta sono particolarmente orgoglioso: date le difficili condizioni degli ultimi mesi, è straordinario che siamo riusciti a seguire il programma come previsto e nel rispetto delle rigide norme di sicurezza. Voglio ringraziare di cuore tutti coloro che hanno dimostrato un tale impegno e passione». «È un grande onore poter guidare la nuova BMW M4 GT3 nei suoi primi passi» ha dichiarato Farfus. «Sono stato coinvolto nello sviluppo di diverse auto da corsa di BMW e sono sempre particolarmente felice di far parte di un progetto così importante. Sebbene il nostro compito principale sia quello di eseguire dei test funzionali, ho avuto un buon feeling con la macchina fin dall’inizio».

Al lavoro già da inizio anno

Le versioni stradale e racing sono state sviluppate in parallelo ed entrambe dovranno affrontare un intenso periodo di test in pista. La BMW M4 GT3 disputerà le sue prime gare, a scopo di test, nel 2021 e poi diventerà l’arma ufficiale del Marchio a partire dal 2022. Il motore, che genera oltre 500 CV, è salito sul banco di prova di Monaco di Baviera a febbraio, mentre i test iniziali del modello sono stati eseguiti in galleria del vento a metà anno, usando un modello in scala (si parla di una grandezza del 60%). Bello notare che è stata inserita sulla livrea una scritta che campeggia “Forza Alex”, segno di vicinanza a Zanardi che sta lottando in ospedale dopo l’incidente con l’handbike.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati