FIA F2 | Budapest, Gara 2: fantastica vittoria d’azzardo (e di fermezza) di Ghiotto

Ilott nulla può e si accontenta del 2° posto

Luca Ghiotto mostra i muscoli e vince Gara 2 della Formula 2 all'Hungaroring grazie a una strategia senza soste, al contrario dei propri avversari.
FIA F2 | Budapest, Gara 2: fantastica vittoria d’azzardo (e di fermezza) di Ghiotto

Luca Ghiotto mostra tutta la sua classe e la sua esperienza vincendo Gara 2 della Formula 2 all’Hungaroring. L’italiano di Hitech GP ha azzardato una strategia senza alcuna sosta, tenendo duro con lo stesso set di pneumatici e precedendo di pochissimo Callum Ilott, giunto alle sue spalle.

Il resoconto di Gara 2: che performance per Ghiotto!

Si può proprio definirlo un azzardo quello attuato da Ghiotto e da Hitech GP che, su una pista leggermente umida e poi asciutta verso fine gara, hanno deciso di completare tutti e 28 i giri con le stesse gomme, invece di adottare la classica strategia con un pit-stop. Nessuno poteva prevedere questo, soprattutto Ilott che si aspettava di vincere la corsa dopo essere scattato dalla pole position. Il britannico di UNI-Virtuosi ha tentato il tutto per tutto, andando a rosicare ben cinque secondi al giro dato l’alto degrado delle gomme di Ghiotto, ma alla fine è giunto sul traguardo 2° con soli quattro decimi di ritardo. Completa il podio Mick Schumacher, in grande spolvero con Prema, seguito dal compagno di squadra Robert Shwartzman che continua a guidare la classifica piloti. Buon lavoro anche da parte di Nikita Mazepin, 5° con l’altra monoposto di Hitech GP davanti a Louis Delétraz (Charouz), Jehan Daruvala (Carlin), Guanyu Zhou (UNI-Virtuosi), Marcus Armstrong (ART Grand Prix) e Giuliano Alesi (HWA Racelab), anche quest’ultimo senza soste ma meno fortunato nell’esito.

Ticktum KO, male Tsunoda

Ancora una prestazione nera per Yuki Tsunoda, pure oggi con l’ala danneggiata in un contatto iniziale. Il giapponese aveva convinto tutti nel secondo weekend in Austria ma ha di nuovo deluso per via della sua inesperienza. Christian Lundgaard ha tentato la rimonta dal fondo ma si è fermato solo al 13° posto, dietro a Nobuharu Matsushita e a Sean Gelael. Ritirato Dan Ticktum per problemi tecnici.

Pos Driver Team Time
1 Luca Ghiotto Hitech Grand Prix 45m04.725s
2 Callum Ilott Virtuosi Racing +0.423s
3 Mick Schumacher Prema +11.762s
4 Robert Shwartzman Prema +13.818s
5 Nikita Mazepin Hitech Grand Prix +15.152s
6 Louis Deletraz Charouz Racing System +23.451s
7 Jehan Daruvala Carlin +23.831s
8 Guanyu Zhou Virtuosi Racing +32.230s
9 Marcus Armstrong ART Grand Prix +34.275s
10 Giualiano Alesi HWA Racelab +39.283s
11 Nobuharu Matsushita MP Motorsport +42.731s
12 Sean Gelael DAMS +44.953s
13 Christian Lundgaard ART Grand Prix +46.926s
14 Artem Markelov HWA Racelab +51.733s
15 Pedro Piquet Charouz Racing System +52.231s
16 Felipe Drugovich MP Motorsport +55.890s
17 Roy Nissany Trident +64.365s
18 Yuki Tsunoda Carlin +73.806s
19 Jack Aitken Campos Racing +75.656s
20 Marino Sato Trident + 83.059s
21 Guilherme Samaia Campos Racing + 1 lap
22 Dan Ticktum DAMS + 5 laps

Classifica a cura di Formula Scout

Copyright foto: Hitech GP

Leggi altri articoli in Formula 2

Commenti chiusi

Articoli correlati